Montichiari, goleada al Seriate

    0

    Montichiari-Aurora Seriate 6-0

    Montichiari (4-4-2): Gambardella; Filippini (1’ s.t. Verdi); Zaffagnini (1’ s.t. Antoniacci); Bettenzana; Guatta; Muchetti (1’ s.t. Fusari); Selvatico (10’ s.t. Girardi); Saleri; Dimas (1’ s.t. Negrello); Bertazzoli (1’ s.t. Florian). All: Ottoni.

    Aurora Seriate (4-4-2): Perletti; Brolis; Bonetti; Vismara; Gotti; Avanzini; Bertacchi; Marchesi Gianluca; Bonacina; Marchesi Marco; Manera. S.T: Spinelli; Brolis; Bonetti; Bosna; Facchinetti; Mosa; Chappa; Becchetti; Tagliani; Cortinovis; Bojanic; All: Inversini.

    Arbitro: Esposito.

    Reti: 10’ e 32’ p.t. Bertazzoli; 28’ e 42’ p.t. Dimas; 11’ s.t. Girardi; 44’ s.t. Florian.

    Si chiude con una sgambata sul sintetico di Montichiarello con l’Aurora Seriate il 2010 del Montichiari. Entrambe le formazioni hanno offerto una prova più che interessante a tutti gli effettivi del proprio organico, schierando in pratica due squadre nelle due frazioni di gioco. Al termine, al di là del rotondo 6-0 conquistato dai rossoblu, le indicazioni di maggiore importanza hanno riguardato in modo particolare gli elementi che solitamente hanno meno spazio, giocatori che hanno fatto capire ai rispettivi allenatori di essere pronti a rispondere alla loro chiamata. In chiave monteclarense Mister Ottoni, accanto alla conferma della solidità del pacchetto arretrato, può gioire per la buona vena messa in mostra dalle punte, che non solo si sono mosse in modo brillante, ma hanno arricchito il risultato. Il tecnico rossoblu ha presentato due schieramenti di buona caratura, entrambi orientati sul collaudato 4-4-2. Anche il bresciano Inversini ha mescolato con decisione le carte dell’undici bergamasco che sta guidando in grande stile il Campionato d’Eccellenza, ruotando tutti i componenti della rosa che è a buon punto nella costruzione del sospirato balzo in serie D. Per quel che riguarda l’amichevole disputata nel pomeriggio, il Montichiari è partito sin dai primi minuti a spron battuto, controllando con attenzione i tentativi di risposta degli ospiti. I primi spunti sono nati sull’asse Selvatico-Muchetti, con Dimas e Bertazzoli subito pronti a minacciare la rete difesa dal giovane Perletti. La pressione del Montichiari non ha tardato a produrre i suoi frutti e già al 10’ Bertazzoli è riuscito a sbloccare il risultato, ribadendo in gol una prolungata manovra dei locali, iniziata dalle retrovie e diventata insidiosa grazie ad un veloce allungo sulla fascia. Dopo il tentativo di risposta degli orobici, che mettono in mostra le doti tecniche di Bonacina e gli spunti di Marco Marchesi, intorno al 20’ il Montichiari torna a dare concretezza ai suoi fraseggi. Dapprima sono Saleri e Muchetti ad andare al tiro, poi è Dimas a firmare il raddoppio con una conclusione che non lascia scampo a Perletti. Nonostante il doppio vantaggio i rossoblu insistono in avanti e poco dopo la mezzora giunge il tris, ancora con Bertazzoli, che dal centro dell’area ribadisce in fondo al sacco una splendida triangolazione dei suoi. Prima dell’intervallo c’è ancora tempo per il poker rossoblu. E’ ancora Dimas ad andare in gol superando con un felice spunto i difensori bergamaschi. Nella ripresa le due contendenti cambiano decisamente faccia, ma il confronto rimane piacevole e il gioco rimane su buoni livelli. Dopo pochi minuti è Girardi a mettersi in luce nelle fila rossoblu, ma dapprima è bravo Spinelli a respingere la sua secca sventola, mentre poco dopo è Brolis a rintuzzare lo spunto del giovane monteclarense. Il neo-entrato ha però il merito di insistere ed all’11 si coordina per girare in perfetto stile un cross teso nell’area orobica, firmando così una rete davvero di pregevole fattura. L’Aurora Seriate vuole farsi valere e cerca a sua volta di impensierire la rete difesa da Gambardella, che non intende però vanificare questa bella occasione per mettersi in mostra. La porta del Montichiari rimane così inviolata sino al termine ed è ancora di marca rossoblu l’ultimo sigillo di questo 2010. La firma è di Florian, che chiude l’anno con un gol di buon auspicio, uno spunto davvero pregevole che trafigge la difesa orobica e lancia auspici positivi in vista di un 2011 che avrà il compito di regalare tante belle soddisfazioni e mettere in cassaforte il prezioso tesoro della salvezza per il Montichiari. Il modo migliore per augurare buon anno in casa rossoblu, dopo che in mattinata il direttore tecnico Stefano Bonometti aveva consegnato all’abate di Montichiari, mons. Gaetano Fontana, una cospicua spedizione di panettoni da donare alle persone meno fortunate e per rispondere alle esigenze della Parrocchia di S. Maria Assunta.    

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY