Castelletti all’attacco: Molgora vuole “occupare” la ex caserma Papa, Paroli che ne pensa?

    0

    Riportiamo l’intervento di Laura Castelletti pubblicato sul sito www.lauracastelletti.it sulla nuova sede della Provincia annunciata da Molgora nella ex caserma Papa.

    ECCO IL TESTO:

    Durante l’ultima conferenza stampa di fine anno il Presidente della Provincia Molgora sembrava un Bonaparte di verde vestito.Faccio, disfo, sposto e taglio. Peccato che per alcune questioni importanti gli sia sfuggito qualche particolare non secondario. Quando per esempio ha dichiarato: “sede unica della Provincia nell’ex caserma Papa” (mostrando tanto di disegno del progetto d’ipotesi di sistemazione dei 38 mila metri dell’area) sapendo che non è sua e che soprattutto non c’è oggi una compatibilità urbanistica. Non è infatti che la Provincia, senza concordare con l’Amministrazione Comunale, può piazzare mega uffici che hanno ricadute e impatto sul territorio di quella portata dove gli pare e piace. Piano Regolatore o PGT (Piano Governo del Territorio) devono riconoscere tali necessità. Ci sono regole che vanno rispettate… anche dai leghisti! Fossi stato nel Sindaco non le avrei mandate a dire a Molgora. Brescia città non è una colonia della Provincia, le scelte che avvengono sul suo territorio devono essere condivise.

    C’è poi un ulteriore e fondamentale aspetto. Scelte come queste non solo devono essere armonizzate con l’ambito circostante, ma devono rispondere a criteri chiari. Quali sono i criteri per i quali il Presidente Molgora ha individuato la caserma Papa quale luogo ideale per la Sede Unica? Criteri economici? Logistici? Funzionali? Legati alla mobilità? In conferenza stampa non li ha indicati. Che senso ha a questo punto decidere, come ha fatto recentemente, d’investire ingenti risorse (dei cittadini bresciani) per ristrutturare Villa Paradiso (è dalla parte opposta della città rispetto all’ex caserma Papa) dove collocare parte degli uffici provinciali?

    Probabilmente ci troviamo ancora una volta di fronte a scelte che, come in passato, non si concretizzeranno. Abbiamo sentito annunci dalle precedenti amministrazioni che la sede sarebbe stata nell’area ex Magazzini Genarali, poi nell’area della Fiera, nella ex Pietra, ma anche nei famosi 3 palazzi Galaezzi/Lonati che si vedono dalla tangenziale. Insomma continua l’operazione annunci ad effetto per scelte mai supportate da bisogni e criteri oggettivi. Regna l’improvvisazione condita questa volta con una buona dose di arroganza.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. La Castelletti ha scoperto che i leghisti (soprattutto in Provincia) hanno l\’abitudine di fare come gli salta in testa, e, soprattutto, di fare il comodo loro.
      Sarebbe ora che si rendesse conto che la condiscendenza con la Lega è inutile: la loro logica è militare, con le camice verdi come in passato quelle nere o brune. Se qualche volta si mettono la maschera del dialogo, è tattica; ma la loro strategia è il potere. Vanno combattuti e basta.

    LEAVE A REPLY