Beretta è (ancora) fiducioso

    0

    Come ci si trova a lavorare in un ambiente dove il padrone ha dato la fiducia "a tempo"? Per Mario Beretta, arrivato sulla panchina delle Rondinelle solo quattro partite fa, è già tempo di esami. Se domenica dovesse fallire il presidente Gino Corioni sarebbe seriamente intenzionato a scegliere una delle due opzioni, che avrebbero del clamoroso, del ritorno sulla panchina di Iachini o dell’azzardo Gigi Maifredi.

    Come si è arrivati a questo punto? Con la sconfitta con il Cesena certo, ma soprattutto per l’ultimo quarto d’ora della gara al Franchi contro la Fiorentina. Una partita pazzesca che nemmeno ieri in conferenza stampa Beretta ha saputo spiegare. Secondo il mister la squadra non ha abbassato le braghe (è stata nella metà campo avversaria più del primo tempo) e non ha perso a causa dei cambi che lui ha effettuato. La squadra ha giocato bene e non meritava di perdere. La squadra gli da’ ancora tanta fiducia per il secondo girone di campionato. Insomma: secondo Beretta la squadra ha perso per colpa "dell’imponderabilità del calcio". 

    Mario Beretta forse ha perfettamente ragione. Ma per il suo bene speriamo che il Brescia domenica vinca. Altrimenti sai l’imponderabilità dell’umore di Corioni…

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. Mi auguro che Beretta riesca a conquistare la vittoria sul Parma. Anche per evitare altre calamità: Iachini e Maifredi!!!! Perchè non pensare a Cagni o Saurini? Non si crede ai profeti in patria? Allora sarà serie B!

    LEAVE A REPLY