Accordo tra Cdc e 15 Comuni per semplificare la vità alle imprese. Le pratiche si potranno fare online

    0
    Bsnews whatsapp

     

    Un ulteriore concreto passo avanti verso la semplificazione delle procedure e degli oneri amministrativi a cui le imprese sono tenute per lo svolgimento della loro attività. E’ questo il fondamentale obiettivo che si propongono la Camera di Commercio e 15 Comuni della Provincia di Brescia con la sottoscrizione di uno specifico protocollo d’intesa grazie al quale prende avvio una fase sperimentale di trasmissione telematica della documentazione necessaria all’inizio delle attività di impresa. Hanno aderito all’iniziativa i Comuni di Brescia, Breno, Chiari, Concesio, Darfo Boario Terme, Desenzano del Garda, Ghedi, Gussago, Iseo, Lonato del Garda, Lumezzane, Palazzolo sull’Oglio, Rovato, Sarezzo e Salò.

    Nel dettaglio, il protocollo prevede che, utilizzando il canale già positivamente attivato con “ComUnica”, piattaforma informatica del sistema camerale già operativa dallo scorso 1° aprile che consente l’invio, in un’unica soluzione, delle notizie e dei dati che devono essere annotati nel Registro Imprese e che devono essere comunicati anche all’Agenzia delle Entrate, all’I.N.P.S., all’I.N.A.I.L. e all’Albo Artigiani, le imprese potranno ora presentare, in via telematica, anche le  “Dichiarazioni di Inizio di Attività Produttive” (D.I.A.P.) di competenza dei Comuni aderenti all’iniziativa sperimentale. L’invio potrà essere effettuato anche tramite le Associazioni imprenditoriali di categoria e/o i professionisti e le agenzie abilitati.

    In questo modo, tra l’altro, viene fornito ai Comuni aderenti al protocollo un concreto supporto in vista dell’avvio dello “Sportello Unico delle Attività Produttive” (S.U.A.P.) che, a partire dal prossimo 29 marzo, diventerà l’unico punto di accesso riservato alle imprese relativamente a tutti i procedimenti amministrativi che abbiano ad oggetto l’esercizio di attività produttive e di prestazione di servizi.

    Gli obiettivi di semplificazione previsti dal protocollo verranno in primo luogo raggiunti tramite l’utilizzo della “posta Elettronica Certificata” (P.E.C.), ma lo stesso protocollo prevede che la Camera di Commercio di Brescia, con la collaborazione di “InfoCamere”, compatibilmente con l’evoluzione normativa e le procedure tecniche, si impegni a predisporre una piattaforma telematica di sperimentazione, in grado di sostituire gradualmente la trasmissione dei documenti via posta elettronica con uno specifico sistema di smistamento automatizzato in ambiente web.

    Una volta a regime, il sistema consentirà pressoché di azzerare i tempi di definizione del procedimento amministrativo e ridurre gli oneri imposti alle imprese per la richiesta di autorizzazioni, licenze, permessi.

     

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI