Famiglia da anni nel bresciano muore in un incidente

    0

    Una famiglia indiana perfettamente integrata nella nostra realtà. Marito, moglie e un figlioletto nato in Italia, accolti e benvoluti da una famiglia di Botticino. Dopo aver trascorso insime il natale e il capodanno i tre indiani sono volati nel loro paese: i nonni non avevano ancora visto il nipotino. Nei giorni scorsi però la tragica notizia: in un incidente stradale nel loro paese d’origine l’intera famiglia è stata falcidiata ed ha perso la vita.

    E’ terribile il dolore provato dalla famiglia Botticini, che con l’aiuto di Jaswinder Sing, 34 anni, e della moglie Parminder Kaur, 26 anni mandava avanti l’azienda agricola di via Puccini. Profondo il legame tra le due donne, generoso il contributo di Jaswinder nel lavorare nell’azienda.

    In questi giorni a Botticino sono affissi necrologi che ritraggono l’intera famiglia, l’ultimo, estremo, ringraziamento da parte di Caterina Botticini agli amici indiani.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. Ma chi ha scritto questo articolo? Fa differenza se fosse "perfettamente integrata" o meno? Se fosse "accolta o benveluta" o meno? Pazzesco….

    2. Caro lettore, la malizia sta spesso nell’occhio di chi guarda. "Perfettamente integrata", nelle intenzioni dell’autore, significa probabilmente anche che il vuoto affettivo che lascia è ben più ampio di quello della comunità d’appartenenza…

    3. Balle. Non ho nessuna malizia. So solo leggere fra le righe. Non è colpa del giornalista, è colpa della cultura pararazzista di cui siamo portatori sani, difficile da scardinare, secondo la quale, ad esempio, viene sempre specificata la nazionalità di qualche delinquente o presunto tale nelle cronache ecc…. ecc… State più accorti quando scrivete!! Con simpatia

    LEAVE A REPLY