Pugnalata all’ex cognato: arrestato

    0

    Tentato omicidio. Questa l’accusa che ha portato in carcere Valerio Contini, 46 anni, originario della Sardegna ma residente a Medole in provincia di Mantova, appena al di là del confine con Brescia.

    L’uomo domenica sera ha casualmente intercettato davanti a un supermercato di Carpenedolo la ex moglie romena in compagnia dell’ex cognato. Dopo un matrimonio durato dieci anni i due si sono lasciati. Non appena si sono visti è iniziato un battibecco durante il quale Contini ha ripetutamente minacciato Aurel Mircea Tent, questo il nome del romeno, con una pattada, il tipico coltello a serramano sardo (riprodotto in foto), fino a che dalle parole è passato ai fatti. Un fendente ha raggiunto Aurel nel fianco. La ferita è stata notevole, il coltello è penetrato nell’addome per 8 centimentri, fortunatamente senza perforare organi vitali.

    Dopo l’accoltellamento Contini se l’è data a gambe fuggendo in direzione di Desenzano a bordo del furgone col quale era arrivato. Poco dopo però una pattuglia dei carabinieri, allarmata dalla richiesta di aiuto lanciata dalla ex moglie di Contini, l’ha intercettato e dopo un breve inseguimento l’ha costretto a fermarsi.

    Nel frattempo Ariel veniva portato in ospedale proprio a Desenzano, dove è stato sottoposto a operazione chirurgica.

    Ancora tutte da definire le cause che hanno scatenato il litigio.
    a.c.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. scusa se lo dico ma non è fuggito con un furgone ma con un’autotreno daf. sono stato il primo ad arrivare li sul posto e ho visto contini fuggire col camion. saluti

    LEAVE A REPLY