Ufficiale: esonerato Beretta, Iachini richiamato in panchina. Per il mercato si cerca Zanetti. E mercoledì c’è la Roma

    0
    Bsnews whatsapp

    E’ ufficiale: il Brescia riparte da Iachini. Dopo la sconfitta con il Chievo (la quinta in sette gare), Mario Beretta è infatti stato esonerato dalla società. Al suo posto il ritorno di Beppe Iachini che già domani dovrebbe dirigere il “primo” allenamento”. Iachini era stato esonerato il 5 dicembre scorso dopo la sconfitta per 3 a 0 a San Siro contro il Milan. In 15 gare l’allenatore marchigiano aveva ottenuto 12 punti, con una media di 0.8 punti a partita; Beretta, in sette gare, ha fatto poco meglio (0,85 punti a partita) ma alcune sconfitte pesanti (Catania ma anche Firenze, per come è maturata) e soprattutto i ko casalinghi negli scontri salvezza con Cesena e Chievo hanno convinto la società a richiamare Iachini. La prima sfida sarà però di quelle proibitive: mercoledì sera si torna già in campo e le rondinelle giocheranno all’Olimpico contro la Roma (ore 20.45)

    Nel frattempo ci si sta muovendo sul mercato per rinforzare la rosa,. Detto che Caracciolo non si muoverà da Brescia, il nome caldo resta quello di Cristiano Zanetti.  

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    UN COMMENTO

    1. Anch’io credo che Iachini sia l’allenatore giusto per cercare la salvezza. Però dobbiamo dirci la verità: questa non è una società da SERIE A! E secondo me loro lo sanno bene e non hanno alcuna intenzione di diventare "da serie A". Così allestiscono una squadra ottima per la B ma che per la A è inadeguata. Poi è chiaro che i risultati sono quelli che sono, persino se ci fosse Mourihno in panchina….

    2. Peccato, avevo stima di Beretta ma al di là di un po’ di grinta all’inizio (vittoria con la Samp) non ho visto molte cose positive. Non che il Brescia abbia giocato male (anche se con il Palermo non abbiamo proprio giocato) ma non si possono perdeer in casa due scontri salvezza contro Cesena e Chievo!! Forse la squadra non lo seguiva e il ritorno di Iachini – che invece era ed è molto amato – credo che vada letto anche in questa direzione

    3. Corioni ha detto che con Iachini giocavamo bene e perdevamo mentre con Beretta perdevamo e giocavamo male! Non si è accorto che una cosa resta uguale ed è la più grave: PERDIAMO SEMPRE!!!! Su una cosa gli do ragione: "Il nostro centrocampo si è rivelato, rispetto alle nostre aspettative, non all’altezza della serie A". IO DIREI NON SOLO IL CENTROCAMPO, COMUNQUE CHE SI INTERVENGA ALMENO LI’

    4. per me Iachini è stato solo sfortunato,è meglio di Beretta come gioco,é stato solo poco audace, speriamo ci porti alla salvezza.
      FORZA BRESCIA

    5. Questo Brescia che aveva impressionato positivamente nelle prime partite è precipitato con un tonfo incredibile: Secondo me i giocatori non hanno fatto "gruppo" per colpa degli errori della società: Non solo quelli dei Corioni ma anche del suo staff: Nani e Maifredi: che bisogno c’era di raccattarli? Il rapporto tra i giocatori (vedere come si maltrattano le persone per bene come Caracciolo, Sereni, Possanzini e lo stesso Iachini ecc.) Non si compatta un gruppo con questi modi altezzosi! Leonardo docet!

    6. Grande Beppe Iachini! mi dispiace per Beretta, perchè credo che alcune delle ultime gare meritassero miglior sorte! Il problema è la difesa comunque, troppe disattenzioni… Tra tutti Mareco è stato semplicemente inguardabile nella gara con il Chievo!!! C’è da lavorare sulla difesa e sulle ripartenze! Per il centrocampo vorrei consigliare Andy van der Meyde! è un grande ed è svincolato, se venisse potrebbe dare più di una mano!!! Foooorza Brescia!!!!

    RISPONDI