Chiede un passaggio a tre uomini: violentata fuori dall’Esselunga

    0

    Una serata in discoteca al Paradiso di San Polo. Un po’ di balli, un po’ di alcol, tante chiacchiere, tante conoscenze. E poi verso mezzanotte la voglia di andare a letto. Fuori dal locale cerca un passaggio e su consiglio di un’amica si fida di tre uomini africani che si offrono di accompagnarla verso la stazione ferroviaria di Brescia, dove c’è l’albergo nel quale vive. Purtroppo però i tre non sono per nulla "affidabili", la portano nel parcheggio antistante il supermercato Esselunga di via Milano e a turno abusano di lei, probabilmente approfittando del fatto che l’alcol in corpo la rende vulnerabile e indifesa. Una volta finiti i loro comodi la fanno scendere dall’auto, al freddo. Poco dopo chiede aiuto a un passante, che chiama la polizia e i soccorsi.

    E’ la brutta avventura capitata a una brasiliana di 46 anni che vive nella nostra città. La violenza è stata confermata dai sanitari del pronto soccorso del Civile, che l’hanno curata sabato notte confermando la sua versione dei fatti. Gli agenti della mobile sarebbero al lavoro per dare un volto ai tre africani coinvolti. Un aiuto decisivo potrebbe arrivare dalle telecamere poste nella zona antistante il supermercato.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. È UNA VERGOGNA!È INUTILE CHE MI VANGANO A RACCONTARE STORIE;IO ABITO IN QUESTA ZONA E TUTTO VIENE FATTO ALLA LUCE DEL GIORNO!SPACCIO RISSE UBRIACONI NON NE POSSIAMO PIÙ E PENSARE CHE ABBIAMO LA FINANZA E LA SEDE DEI VIGILI LI A DUE PASSI!

    2. Abito a castegnato e per lavoro mi reco in centro tutti i giorni passando in via Milano;è da anni che sento parlare di recupero, controlli etc ma vedo sempre gli stessi trans, lo stesso traffico, lo stesso degrado e la stessa gente alle panchine. Dopo ci si chiede perchè la gente scappa in provincia!

    3. verissimo !!! ho tanti amici che anni fa la sera venivano in citt con la ragazza a fare una passeggiata ! non vengono piu perche è uno schifo e hanno paura !!! che tristezza !!!

    4. la città è divisa in due…dal ponte mella fino a piazza rovetta è in un modo(zona categoria Z), poi si gira l’angolo e c’è piazza loggia e cammina cammina trovi solo ordine pulizia e sicurezza(CATEGORIA A);la domanda sorge spontanea "dove risiedono i vari sindaci e vicesindaci?lascerebbero camminare per strada le loro mogli nella zona Z?E I PROPRI FIGLI?vota uno, vota l’altro ma la zona rimane sempre la stessa e noi paghiamo le stesse tasse!!!

    5. p.s. alle prossime elezioni ci penserò 2 volte a votare ancora Paroli(chiaro che non voterò manco la sinistra che ha fatto peggiorare vertiginosamente la situazione nei precedenti mandati!!!!!!!)
      La mia è solo rabbia, rabbia per tutte le foto scattate, i comunicati, i falsi progetti messi in atto e mei iniziati

    6. Certo: 3 africani stuprano una donna e la colpa è di Rolfi! Bel ragionamento! Se le precedenti giunte non avessero fatto diventare Brescia il paradiso terrestre dei clandestini, forse oggi la nostra città sarebbe diversa…

    7. HA PIENAMENTE RAGIONE VERONICA, MA è ANCHE VERO CHE CI SI ASPETTAVA MOLTO DI PIù PER QUESTA ZONA!MA NON SONO CAPACI DI METTERCI 2 AGENTI CHE PARTONO DA PIAZZA GARIBALDI E RISALGONO FINO AL MELLA E POI RITORNANO?CI VUOLE TANTO AD ARTICOLARE UN PIANO DEL GENERE?L’ALTRA SERA UN NORDAFRICANO HA ROTTO UNA BOTTIGLIA IN TESTA AD UN RAGAZZO CHE PASSEGGIAVA CON LA FIDANZATA E POI L’HA DERUBATO SCAPPANDO, RAGAZZA VIOLENTATA, UBRIACHI SEDUTI TRANQUILLI CHE VOMITANO SULLE PANCHINE CON ACCANTO LA FINANZA E I VIGILI
      BELLA SITUAZIONE

    8. è evidente che se l’hanno portata in via Milano senza diversi nascondere e appartare in campagna è perché sapevano benissimo di poter fare i loro porci comodi in tutta tranquillità!!!

    9. …BISOGNA INTERVENIRE SU QUESTA ZONA DRASTICAMENTE…TROPPO SPACCIO, PROSTITUZIONE E PAURA …VICINO ALLA POLIZIA E ALLA GDF …E’ VERGOGNOSO

    10. CHE SCHIFO! E IL BELLO E’ CHE I CLANDESTINI NON SI POSSONO ARRESTARE!
      ABITAVO IN VIA MILANO, HO DOVUTO SVENDERE IL MIO APPARTAMENTO, NON
      SI POTEVA VIVERCI NEMMENO 10 ANNI FA. FIGURIAMOCI ADESSO! GRAZIE ANCHE AL SIG. CORSINI!

    11. d’altra parte non possiamo nemmeno meravigliarci tanto, in un paese dove dal capo del governo in giù, tutti possono fare impunemente tutto. coloro che invocano rispetto delle leggi poi votano proprio coloro che le leggi non le rispettano oppure le cambiano a loro piacimento. lamentarsi dopo è troppo tardi.

    LEAVE A REPLY