Brescia trasporti accende un nuovo mutuo da 60 milioni

    0

    Una scelta obbligata. Altri 60 milioni di euro di mutuo che servono per estinguere la maxi-rata da 53 milioni da versare entro il 31 marzo e per affrontare le spese per le opere complementari.

    60 milioni che si vanno ad aggiungere ai precedenti 220 chiesti alla Cassa Deposito Prestiti. Ma non è finita: all’appello mancano ancora 55 milioni, milione più milione meno, necessari per la realizzazione dei parcheggi interrati previsti in alcune stazioni della metropolitana. Come li pagherà la Loggia? Cedendo a titolo definitivo a Brescia Mobilità i parcheggi che ora ha in gestione, e forse anche il deposito autobus di via San Donino. In questo modo, impegnando cioè i parcheggi che acquisirà, la controllata potrà accedere a un nuovo, ulteriore mutuo.

    Tanti sforzi. Serviranno? I bresciani useranno la metropolitana? Il piano economico di gestione a regime si sisterrà sulle proprie forze?

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. GRANDE FREGATURA QUESTO METRO!!!! AVEVAMO DETTO NO A SUO TEMPO, DUE VOLTE, MAI NOSTRI CARI AMMINISTRATORI L’HANNO VOLUTO UGUALMENTE!
      CHISSA’ COME MAI! E NOI PAGHIAMO! MALA TEMPORA CURRUM!!

    2. scusi ma chi aveva detto no???si era indetto un referendum e nn c’è stata partecipazione..se si fosse stati agguerriti col cavolo che si stava a casa!cmq concordo che potrebbe essere una fregatura(se rimane una linea e null’altro lo è di certo,devono sfruttare la brescia edolo e farla diventare una seconda linea o creare linee tranviarie)certamente con tutti quei milioni spesi per la metro si poteva creare una rete di tram con i fiocchi!!!

    3. @Andrea Quando è stato indetto il Referendum non si è raggiunto il quorum,dallo spoglio comunque eraemerso che (se ben ricordo )due votanti su tre erano contrari alla realizzazione di tale progetto.
      L’amministrazione precedente ha ritenuto comunque di procedere con la realizzazione della metropolitana.Ovviamente una volta partiti non ci si poteva fermare.Sono d’accordo con il tuo pensiero che come unica linea così come realizzata potrebbe risultare insufficiente come servizio ai cittadini,un potenziamento di quelle che potrebbero essere le linee di supporto e i servizi collegati potrebbe indurre ad un utilizzo ponderato delle auto private.Credo che questa amministrazione o quelle che verranno terranno conto di tutti gli aspetti e cambiamenti una volta che la metro entrera in funzione.
      Infine l’idea di una linea di tram la vedo realizzabile solo se su ruote gommate(tipo vecchi filobus).

    4. L’idea di spendere 30 milioni di euro per il posteggio sotto il castello, che, se non sbaglio, non è proprio adiacente ad una fermata della metro, è, oltre che ridicolo, idiota. Non ci sono soldi per costruire i posteggi in corrispondenza delle fermate periferiche (per raccogliere passegeri sull ametro, ma si costruisce un posteggio sotto il castello, così tutti se ne fregheranno dell ametro e arriveranno nel cuore di Brescia in macchina. Ma chi è il genio che ha pensato una scemenza del genere?

    5. concordo con cidneo..direi E’ vergognoso solo il fatto di pensare ad una cavolata simile…figuriamoci approvarla!!!!ma mi chiedo che direzione vuole prendere questa giunta???piuttosto vedete di risparmiare soldi e di investirli in progetti di riqualificazione…vedi via Milano!

    LEAVE A REPLY