Loggia, Orto si dimette da assessore: chi al suo posto? In pole position Aliprandi, Ferrari e Bonetti

    25

    Dopo mesi di trattative, accelerazioni e brusche frenate, ieri l’assessore al Traffico e alle Politiche Giovanili Nicola Orto ha rassegnato le dimissioni dal suo incarico, dando il via al tagliando di metà mandato di cui si parla già da settembre. Ed ora, in casa Udc, è aperta la corsa per la sua successione, che vede in prima linea il consigliere Ettore Aliprandi e – se il partito glielo dovesse chiedere – l’ex eurodeputato Andrea Bonetti o l’ex senatore Bruno Ferrari.

    Venerdì Adriano Paroli in Consiglio Comunale presenterà il documento di metà mandato, e per allora quasi sicuramente la situazione in Giunta sarà definita. Ieri giornata di incontri in Loggia, con la porta dell’ufficio del sindaco che sembrava girevole: Gianmarco Quadrini dell’Udc, poi un vertice con i leghisti, poi il Pdl con il coordinatore Ettore Isacchini. Orto, che approda nel Cda di centropadane, lascia (sollecitato dal sindaco e, pare, anche dal suo partito) le due deleghe: quella al Traffico verrà presa in carico dal vicesindaco Rolfi. Ancora da stabilire tutto il resto. Per ora solo ipotesi, oggi ne sapremo di più.

    Comments

    comments

    25 COMMENTS

    1. La delega al Traffico è solo una rottura, un’arma a doppio taglio. Qualunque decisione trova qualcuno in disaccordo. Non capisco perchè il vicesindaco ci tenesse così tanto.

    2. Scusate ma Quadrini continua ad abbaiare sui giornali…poco tempo fa, con Orto al fianco, diceva che se la Lega voleva il traffico all’Udc sarebbe dovuta andare la sicurezza. Dopo poche settimane ha scaricato Orto e vedo che nessuno parla di sicurezza all’Udc (anche perché non credo proprio che rolfi voglia mollare questa delega). A questo punto Aliprandi o Bonetti si terrebbero solo le politiche giovani e/o la cultura? Possibile che Quadrini si accontenti di così poco? Continua a prendere bastonate a detsra e sinistra ma non si comporta mai di conseguenza…mah…

    3. Unire istruzione e politiche avrebbe senso e una logica coerente per il bene della scuola e degli studenti che sono anche giovani, incoerente unire giovani e traffico.

    4. FRANCAMENTE PENSO CHE ROLFI PAGHERA’ A CARO PREZZO QUELLA DELEGA… NON E’ MATERIA COSì POPOLARE TRA LA GENTE………….

    5. sarà anche impopolare come delega quella al traffico…ma è una questione che comunque va gestita!! Indipendentemente dal nome a cui verrà affidata…

    6. MESSAGGIO CANCELLATO DALLA REDAZIONE PERCHE’ CONTENEVA INSULTI, VOLGARITA’, AFFERMAZIONI CONTRARIE ALLA NETIQUETTE O CONSIDERAZIONI VERSO TERZI PASSIBILI DI DENUNCIA

    7. Bene!!ecco a cosa porta questa maggioranza..alle dimissioni di ki e’ stato eletto con le preferenze dei cittadini e che,avendo dovuto dare le dimissioni da consigliere per la nomina ad Assessore,ora rimane fuori dai giochi!!!
      Anche La delega al traffico In mano alla Lega???
      Uno scandalo!!!!

    8. …trafficando…
      certo, sarebbe coerente se l’UDC assumesse lo stesso atteggiamento che ha nelle altre amministrazioni, come la Regione e la Provincia; soprattutto dopo un trattamento come quello che le è stato riservato

    9. LE MALEFATTE
      La giunta Paroli/Rolfi ha fallito pesantemente su traffico e mobilità, dopo avere speso milioni di euro, e quindi Orto il responsabile deve andarsene e l’UDC umiliarsi tenendo quello che passa il convento…da piangere!
      Orto a Centropadane Spa che la giunta vuole vendere nel 2011 per far quadrare i conti in rosso…da ridere!

    10. Dopo aver "automatizzato" con i suoi parcheggi tutto il centro storico e averlo reso INVIVIBILE ai pedoni, dopo averlo trasformato in un enorme parcheggio a cielo aperto, dopo aver annunciato ai 4 venti questo idea malsana di libertà secondo cui tutti si è liberi di intasare di auto, rumore e scarichi la città, ha avuto il coraggio di lanciare l’allarme traffico e di annunciare la pedonalizzazione del centro. E’ a dir poco incredibile la faccia tosta con cui ha fatto questo voltafaccia "ecolgista" all’inseguimento del consenso, come se nelle scelte fatte da questa amministrazione di cementificatori e inquinatori lui non ne fosse partecipe. Per non parlare poi di certe iniziative disgustose da regime in decadenza come i guanti e le mascherine sui bus…
      Ha fatto benissimo a dimettersi. Spero torni a fare il parrucchiere dove i danni che può arrecare sono molto più circoscritti e sopportabili, e spero che la giunta lo segua molto presto con in testa il signor sindaco che così potrà fare il deputato a tempo pieno, più o meno quello che fa ora.

    11. Orto mi ha ricevuto un paio di volte per problemi presso una scuola ed altro. ha promesso mari e monti, dandomi dei tempi. Ha fatto uscire i suoi ingegneri per verificare i problemi e trovare soluzioni. Poi il nulla, nonostante svariati solleciti. Che dire, un ruolo inutile, un’ameba, uno che dice un giorno una cosa ed il giorno dopo il contrario. Non ne sentiremo la mancanza

    12. La cosa che forse non si è capita, è che Orto mica si dimette perchè pensa di non essere stato all’altezza o perchè qualcuno lo ritenga non capace. E’ una questione politica: il RIMPASTO, come negli anni d’oro della Prima Repubblica. Promoveatur ut amoveatur. Penoso: ma tanto nessuno si lamenta…

    13. @LETTORE CONCORDO CON IL TUO PENSIERO.Posso anche capire che la lega chieda come ha fatto con Maione,quello che mi lascia perplesso è l’atteggiamento dell’UDC nei confronti di Nicola Orto,anche se non ne conosco i retroscena

    14. Secondo me Orto lo hanno dimesso perchè sono in arrivo le decisioni del tribunale sulle carte di credito, ed è possibile che non siano buone notizie…..

    15. Vedremo come andrà a finire questa verifica ma per ora Pdl e soprattutto UDC ne escono ridimensionati. Oramai assistiamo alla LEGA PIGLIATUTTO! Con la commissione sulla metro si sono di fatto "appropriati" politicamente dell’opera commissariando Labolani! Ora sono riusciti a fare fuori Orto prendensosi il traffico. Non credo che la Lega lascerà per strada alcuna delega, per cui o resta con poco o niente l’UDC (solo le politiche giovanili?) o qualche assessore Pdl deve lasciare qualche delega… Quello che però continuo a non capire è l’atteggiamento di QUADRINI: ma cosa ci sta a fare in una giunta che tratta il suo partito a pesci in faccia? se poi rileggo le sue parole di pochi giorni fa (http://www.bresciaoggi.it/stories/Cronaca/220229__udc_e_lega_nord_contesa_sulla_polizia_locale/) i dubbi crescono….MA UN PO’ DI COERENZA, NO?????

    16. MESSAGGIO CANCELLATO DALLA REDAZIONE PERCHE’ CONTENEVA INSULTI, VOLGARITA’, AFFERMAZIONI CONTRARIE ALLA NETIQUETTE O CONSIDERAZIONI VERSO TERZI PASSIBILI DI DENUNCIA

    LEAVE A REPLY