Nomine, Maisetti (Lega) contro l’Udc: in Val Camonica soltanto bugie, vi sfido a un dibattito pubblico

    0

    Mario Maisetti, segretario "provinciale" della Lega Nord Valle Camonica ed assessore alla Sicurezza della Provincia di Brescia attacca a viso aperto l’Udc, rea di aver dato il via a una campagna di affissioni con "bugie e falsità" contro di lui e contro il Carroccio sulla questione delle nomine nelle società di Valle Camonica Servizi. Maisetti, inoltre, sfida i centristi a un dibattito, anche di fronte alle telecamere, sulla questione.

    ECCO IL TESTO DEL COMUNICATO:

     

    "Le bugie hanno le gambe corte", questo ci ha insegnato la saggezza popolare.

    Gambe corte che rimarcano la piccola statura politica e morale di chi, non avendo altri argomenti, sa solo agitare al vento falsità e calunnie. Mi riferisco ai manifesti a firma UDC che in questi giorni sono comparsi sui muri della Valle e che attaccano la Lega Nord in merito alle nomine nelle società del Gruppo Valle Camonica Servizi.

    Manifesti che attribuiscono al sottoscritto un fantomatico passato da "sindacalista CGIL", un’affermazione totalmente campata in aria visto e considerato che non sono stato mai tesserato con questo sindacato, e che si sbizzarriscono nell’attribuire appartenenze leghiste quanto mai improbabili sia al Sindaco di Darfo Francesco Abondio, Presidente di Valle Camonica Servizi Vendite che alle ultime elezioni provinciali è stato candidato nelle file del PDL proprio in contrapposizione al sottoscritto, che a Federico Macario, indicato alla Vice presidenza del Consorzio Servizi dal Comune di Rogno e che non è mai stato tesserato con la Lega Nord. O ancora a Fabio Bianchi, presidente di Valle Camonica Servizi, la cui nomina è stata fortemente sostenuta dal Comune di Darfo proprio in virtù della sua estraneità dal mondo politico ed in quanto espressione del tessuto produttivo Camuno.

    Calunnie che fanno da corollario all’ipocrisia di un partito che si dice disinteressato alle poltrone proprio mentre nel CDA del Consorzio Servizi Valle Camonica il suo rappresentante resta saldamente aggrappato alla sua seggiola, guardandosi bene dal dimettersi come hanno invece fatto gli altri consiglieri in occasione del recente rinnovo.

    Questi individui meritano di essere pubblicamente sbugiardati, per questo ribadisco la piena disponibilità mia e della Lega Nord ad un confronto pubblico, anche televisivo, con i rappresentanti dell’UDC, nel corso del quale chiarire una volta per tutte chi sta dalla parte dei Camuni e chi pensa solo al proprio tornaconto e per questo merita di essere cancellato dalla scena politica.

     

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. @ Redazione: perchè non postate qui sotto il testo del manifesto UDC? Comunque di Maisetti va apprezzato il fatto che reagisce sollecitando dibattiti pubblici, e non minacciando querele. Qualcuno della Valle Camonica dovrebbe raccogliere la sfida…

    2. cari commentatori e caro Maisettinon c’è bisogno di dibattiti pubblici basta guardare come i leghisti sono abbarbicati saldamente alle poltrone. La polverini del lazio si che è una tosta mica voi bossini zonali trotini piccoli piccoli

    LEAVE A REPLY