Berlusconi: l’Udc fuori da tutte le giunte. Il rimpasto di Paroli salvo per qualche ora?

    0

    “Gli esponenti dell’Udc devono uscire da tutte le giunte in cui governiamo noi”. A dirlo è stato oggi il presidente del Consiglio e leader del Pdl Silvio Berlusconi, parlando con alcuni presidenti di Province e Regioni amministrate dal centrodestra. Un fatto curioso per Brescia, perché segue di poche ore il rimpasto di giunta con cui il sindaco Adriano Paroli ha confermato la presenza dei centristi nel suo esecutivo, pur consegnando la principale delle deleghe di Nicola Orto al vicesindaco leghista Fabio Rolfi. Difficile, ora, che il sindaco possa tornare indietro. Ma cosa sarebbe successo a Diego Ambrosi se le parole di Berlusconi fossero state pronunciate due giorni fa? Difficile dare una risposta. Ma l’ipotesi che, di questo passo, in Loggia tra qualche mese si riproponga la necessità di un rimpasto non è da escludere.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. MESSAGGIO CANCELLATO DALLA REDAZIONE PERCHE’ CONTENEVA INSULTI O VOLGARITA’ O CONSIDERAZIONI VERSO TERZI PASSIBILI DI DENUNCIA: INVITIAMO L’INTERESSATO AD ATTENERSI ALLE REGOLE DEL BUON SENSO O SAREMO COSTRETTI, SU RICHIESTA, A SEGNALARE L’IDENTIFICATIVO DELLA SUA CONNESSIONE A CHI DI DOVERE.

    2. non ho capito quali termini possano essere stati offensivi nel mio post cancellato. facevo notare che gli organi di governo (nazionale e locale) gestiti dalla destra sono sempre più il ricettacolo di persone indagate per peculato, concussione, prostituzione, oltre che nostalgici del fascismo (v. ingresso di storace al governo). ho solo usato termini più normali e popolari: per esempio non ho usato il termine escort. a forza di usare termini edulcorati, tra un po’ per dire che una persona è un ladro bisognerà dire che è un "diversamentre onesto".

    3. Alla faccia del merito!!
      Ma i cittadini hanno il diritto di essere governati in base alle capacità degli amministratori o dalle pulsioni personali dei capetti?
      Provo profonda vergogna come liberale e come cittadino

    LEAVE A REPLY