Irruzione al bar Divina di Nave. In cucina trovato quasi un chilogrammo di droga

    0

    Alle ore 20.30 di ieri, i militari hanno fermato 3 giovani della zona che avevano notato entrare e subito dopo uscire dal locale con fare sospetto: i 3 venivano fermati poco lontano dal bar e trovati in possesso di alcuni grammi di marijuana.

    Avendo avuto questo importante riscontro, i militari facevano irruzione nell’esercizio pubblico dove procedevano alla perquisizione del locale che consentiva di rinvenire in cucina, all’interno del frigorifero e in una pentola all’interno di un mobiletto, 639 grammi di marijuana e e 235 grammi di hashish, 4 spinelli già pronti, vario materiale per il confezionamento delle dosi, un bilancino di precisione e 235 euro ritenuto provento dell’attività illecita.

    Scattava quindi l’arresto della titolare del bar C.F., classe ’77, di Nave con l’accusa di spaccio di sostanze stupefacenti. Il locale veniva posto sotto sequestro ed i tre giovani fermati venivano segnalati alla Prefettura di Brescia come assuntori di sostanze stupefacenti.

    Da tempo i militari tenevano d’occhio il locale ed aspettavano il momento giusto per intervenire. Si ritiene infatti che l’attività di spaccio andasse avanti da mesi. Gli acquirenti contattavano la proprietaria al bancone chiedendole “un deca” ed alla ordinazione seguiva la consegna dello stupefacente confezionato in carta stagnola o cellophane.

    L’attività era iniziata da precise segnalazioni dei cittadini la cui collaborazione è stata determinante per l’esecuzione dei servizi di osservazione che hanno consentito ai militari di raccogliere sufficienti elementi per passare all’azione.

     

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY