Nel 2010 nel Bresciano mille imprese in più

    0

     Di segno positivo il risultato 2010 del sistema delle imprese bresciane, il bilancio demografico tra le imprese nate negli ultimi dodici mesi e quelle cessate ha fatto registrare un aumento di 1.007 unità che ha portato a 121.465 il numero complessivo delle imprese presenti al Registro Imprese corrispondenti a una crescita dello 0,8%;risultato migliore dal 2007 ma inferiore al dato regionale (1,49%) e a quello nazionale (+1,19%).

    La crescita è dovuta all’aumento delle iscrizioni (+8.394) che ha determinato un tasso di natalità pari al 7,0% e alla contestuale diminuzione delle cessazioni che, sebbene calcolate al lordo delle cessazioni d’ufficio, hanno definito un tasso di mortalità pari al 6,2% che è il più basso degli ultimi quattro anni.

     

    Imprese registrate, attive, iscrizioni, cessazioni, saldi e tassi di crescita delle imprese bresciane

    Anni

    Registrate

    Attive

    Iscrizioni

    Cessazioni

    Saldo

    Tasso di crescita dell’ anno

    Tasso di natalità

    Tasso di mortalità

    1998

    101.822

    92.114

    8.312

    9.310

    -998

     

    8,2

    9,1

    1999

    103.756

    93.922

    7.960

    6.027

    1.933

    1,9%

    7,8

    5,9

    2000

    105.536

    95.404

    8.785

    7.146

    1.639

    1,7%

    8,5

    6,9

    2001

    108.535

    97.717

    8.849

    5.884

    2.965

    2,8%

    8,4

    5,6

    2002

    110.658

    99.688

    8.519

    6.448

    2.071

    2,0%

    7,8

    5,9

    2003

    112.740

    101.739

    8.683

    6.665

    2.018

    1,9%

    7,8

    6,0

    2004

    115.917

    104.149

    9.403

    6.302

    3.101

    2,8%

    8,3

    5,6

    2005

    118.475

    106.308

    9.365

    6.846

    2.519

    2,2%

    8,1

    5,9

    2006

    120.298

    107.683

    9.080

    7.286

    1.794

    1,5%

    7,7

    6,1

    2007

    120.821

    109.183

    9.565

    9.086

    479

    0,4%

    8,0

    7,6

    2008

    120.147

    110.097

    8.893

    9.605

    -712

    -0,6%

    7,4

    7,9

    2009

    120.458

    110.455

    8.104

    7.839

    265

    0,3%

    6,7

    6,5

    2010

    121.465

    111.152

    8.394

    7.429

    965

    0,8%

    7,0

    6,2

    IL BILANCIO DEI SETTORI

    Ai segnali positivi concorrono quasi tutti i settori, in particolare le attività di alloggio e ristorazione con 290 unità in più rispetto al 2009, le attività professionali con un tasso di crescita annuo significativamente superiore al valore medio e pari a 6,7% (+283 unità), le attività immobiliari (+260 unità), il commercio (+225) e le costruzioni che con un tasso di crescita annuo pari a 0,99% registrano 200 unità in più.

    Negativi i bilanci demografici dell’agricoltura con 211 unità in meno, delle attività manifatturiere che hanno riportato un saldo negativo pari 137 unità, dei trasporti che con una perdita di 100 unità registrano una flessione annua pari a -3,1%.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY