Paroli presenta il parcheggio sotto il castello. E coccola i commerciati

    0

    La gara per l’affidamento del progetto definitivo è già comclusa: i disegni saranno ideati da una società di progettazione di Roma e Trento. Da luglio, quando scade il termine per la presentazione del lavoro, inizierà la gara per l’assegnazione dell’appalto, che si concluderà entro fine anno. I lavori inizieranno nel 2012, dureranno almento sino a dicembre 2013. 20 milioni di euro il costo complessivo dell’opera, un parcheggio di tipo tradizionale (non automatizzato) su due livelli con un ascensore veloce che trasporterà in castello sino a 20 persone alla volta.

    I contorni generali dell’operazione sono stati presentati ieri dal sindaco, intervenuto alla riunione organizzata presso l’Hotel Vittoria dai commercianti del centro storico della Confesercenti. Adriano Paroli è stato un po’ il garante dei commercianti, rassicurati su più fronti: il centro non verrà pedonalizzato prima che sia pronto il parcheggio del castello; le due stazioni per il metrò di San Faustino e piazza Vittoria saranno pronte assieme alle altre; il parcheggio interrato di piazza Vittoria presto aumenterà la capienza di 70 posti (situazti nel piano ammezzato); il “cubo-bianco” verrà fatto, e porterà 8/10 mila studenti al mese in centro (sarà un’aula studio per universitari, aperta sino a tardi la sera); il campus universitario all’ex Randaccio non è una chimera, anzi, potrebbe arrivare prima di quanto si pensi; verranno stanziati altri soldi (500 mila euro?) per i commercianti penalizzati dai cantieri della metro.

    Bastano tutte queste coccole ai commercianti?
    a.c.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. confesercenti di sinistra? ma è una barzelletta? io non conosco la storia dell’organizzazione ma ricordo le bordate di Merigo & C. contro Corsini-Brunelli mentre per questa amministrazione elogi a non finire anche per la più piccola c..ata…mah

    2. L’opera più inutile che si potesse fare. Già ora il parcheggio di fossa Bagni è mezzo vuoto e la salita da via S. Faustino per il castello è piena di macchine parcheggiate in divieto di sosta.
      E poi se i commercianti non vendono o abbassano i prezzi o chiudono, cosa c’è di strano?

    3. Io se fossi un giornalista la chiamerei sperperopoli: prendi i soldi dei cittadini e li spendi in cazzate inutili o addirittura controproducenti… Bravo Paroli, continua così

    4. Paroli sta cercando di fare qualcosa di visibile per fare vedere che ha fatto qualcosa in questo suo mandato, dato che la metropolitana è piuttosto difficile da spacciare per sua! E’ un tentativo patetico, per realizzare qualcosa di costoso di cui Brescia non necessita. Se la Lega Nord appoggerà, in consiglio comunale, questo progetto, sarà la riprova del fatto che è un partito di facciata!

    5. Se è vero che costerà 20.000.000 di 33.333,33 per posto auto. Avendo una certa esperienza nel settore, scavare una galleria nel Medolo costerà almeno 45.000 euro per posto auto, quindi 27 milioni di euro. Diviso 180.000 abitanti fa 150 euro a testa. Per una famiglia di 4 persone 600 euro. Sempre con Fossa Bagni mezza vuota. Dire che è una follia vuol dire che sono matti?

    6. Ringrazieranno un po’ meno i residenti di via Crocifissa – via Lombroso quando questa si sarà trasformata in un serpentone d’auto in ingresso al parcheggio per tutti coloro che giungeranno dalle Valli e dal nord della città…

    7. Nessuna meraviglia, l’agenda politica a Brescia è dettata dai commercianti, soprattutto quelli del centro storico. Avanti con gli sprechi e con le automobili!

    LEAVE A REPLY