Targhe alterne? Non hanno diminuito il traffico

    0

    Ancora un week-end, sabato e domenica, e un giorno lavorativo, lunedì, e poi le targe alterne andranno in soffitta. Almeno per ora.

    Sono stati diffusi i dati riguardanti gli ingressi veicolari in città dopo l’introduzione del provvedimento salva-aria. Ebbene, a dispetto di una forte riduzione degli ingressi nei primi giorni del provvedimento negli ultimi giorni invece gli ingressi sono tanti quanti prima del 12 febbraio. Anche qui però i dati (ingressi in città dalle 8 alle 18) vanno analizzati criticamente. Vediamo:

    10 febbraio: 112.204 – GIORNO CAMPIONE
    12 febbraio: 83.254 (-25,8%) > MA E’ UN SABATO
    13 febbraio: 55.757 (-50,3%) > MA E’ UNA DOMENICA
    14 febbraio: 92.189 (-17,8%) > MA TANTI BRESCIANI HANNO FATTO IL PONTE DI SAN FAUSTINO
    15 febbraio: 73.300 (-34,7%) > MA E’ SAN FAUSTINO
    16 febbraio: 109.565 (-2,4%)
    17 febbraio: 109.069 (-2,8%)
    (fonte: Brescia Mobilità)

    Nei giorni del 16 e del 17 le auto che sono entrate in città erano pratcamente le stesse del giorno 10. E’ chiaro che il provvedimento delle targhe alterne non ha portato alcuna diminuzione significativa del numero dei veicoli in circolazione in città. Ma lo avrebbe capito anche un ragazzino. Basta leggere tutte le categorie di lavoratori esentate dal rispetto del provvedimento, e basta sapere che ormai gli Euro 4 e gli Euro 5, che viaggiano liberamente, rappresentano la stragrande maggioranza del parco-veicoli in circolazione. 

    Insomma, tante parole, tante polemiche, per un provvedimento pressoché inefficace.
    a.c.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. Fatemi capire, le multe sono state solo 51? Io le strade le ho viste piene di auto come prima e le code non sono affatto diminuite. Cosa significa? Che tutti quelli che possono permetterselo se ne fregano altamente delle multe (che tanto non arrivano) e che a prenderlo in quel posto sono come al solito solo quei poveracci che non hanno i soldi per cambiare l’auto…. Complimenti!

    LEAVE A REPLY