Portavoce licenziato per aver scritto un libro sul bunga bunga? Marsili attacca la Rizzi: “Dovrebbe preoccuparsi dell’indagine sulla sua laurea”. La replica: venuta meno la fiducia

    0

    Licenziato perché ha pubblicato un libro sul bunga bunga. E’ quanto sarebbe accaduto – almeno secondo l’interessato – a Marco Marsili, ex portavoce dell’assessore regionale allo Sport Monica Rizzi, cacciato per aver dato alle stampe il volume “Onorevole Bunga Bunga – Berlusconi, Ruby e le notti a luci rose di Arcore”. Un’opera andata letteralmente a ruba, che avrebbe fatto andare su tutte le furie l’esponente del Carroccio.

    “Ho ricevuto una mail asettica di due righe nella quale mi veniva comunicato che il mio incarico veniva revocato con decorrenza immediata”, ha spiegato Marsili alle agenzie, “Si tratta di una grave forma di censura che non può non destare preoccupazione, e che manifesta l’asservimento della Lega al potere berlusconiano”.

    Ma subito dopo l’ex portavoce ha picchiato duro sottolineando che “l’Assessore Rizzi farebbe meglio a preoccuparsi dell’indagine della Procura della Repubblica di Brescia che la riguarda circa la sua “laurea” in psicologia”. Dovrebbe affrettarsi a trovare qualcun’altro che le scriva i discorsi e che si occupi della comunicazione, vista l’imminente chiusura delle indagini”. Parole dure (che bsnews.it non ha avuto modo di verificare), a cui certamente non mancheranno repliche. Forse anche sul fronte legale.

    ECCO LA REPLICA DELLA RIZZI ALLE AGENZIE

    In relazione a quanto dichiarato da Marco Marsili, l’assessore allo Sport e Giovani della Regione Lombardia Monica Rizzi puntualizza e precisa: “Innanzitutto Marsili, ex titolare di una collaborazione con la mia segreteria politica, non e’ mai stato mio portavoce. In secondo luogo sottolineo che la collaborazione con la mia segreteria politica si e’ interrotta solo ed esclusivamente a causa del venir meno del presupposto fondamentale di tale contratto, ovvero il rapporto di fiducia con lo stesso Marsili”.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. MESSAGGIO CANCELLATO DALLA REDAZIONE PERCHE’ CONTENEVA INSULTI O VOLGARITA’ O CONSIDERAZIONI VERSO TERZI PASSIBILI DI DENUNCIA: INVITIAMO L’INTERESSATO AD ATTENERSI ALLE REGOLE DEL BUON SENSO O SAREMO COSTRETTI, SU RICHIESTA, A SEGNALARE L’IDENTIFICATIVO DELLA SUA CONNESSIONE A CHI DI DOVERE.

    2. savonarola… se tu dici cose intelligenti io attraverso corso zanardelli nudo!!! smettiamola con le illazioni, se sai qualcosa vai in procura, altrimenti taci!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    3. CHE POVERTA’ DI RAGIONAMENTI… NON SARA’ MICA STRANO CHE SERVA UN RAPPORTO FIDUCIARIO PER ESSERE PORTAVOCE DI UN ASSESSORE!!!

    4. E’ fuori discussione che un pubblico amministratore debba avere un collaboratore con il quale condivide un rapporto fiduciario non trovo quindi nulla di strano nella revoca. Il tema però è: con tutta la gente in gamba che c’è nella lega che ciazzecca la rizzi assessore? Non conosco la "vicenda laurea" ma certo è che di questa non vi è traccia nel suo profilo sul web.Ma i fatti parlano da soli.Caro "dux"io non taccio !

    5. è fuori discussione, che chi è alleato con il governo in carica, possa subire attacchi mediatici, oppure processi mediatici,ricordiamo che se uno è (indagato non è colpevole )fino al terzo grado di giudizio….. vedi processo andreotti e altri, primo secondo grado colpevole , terzo grado assolto x formula piena….

    6. macchè attacchi mediatici: tutte quelle puttane pagate per centinaia di migliaia di euro cosa ci facevano ad arcore? erano tutte bisognose d’aiuto? la lega è passata dalla tolleranza zero alle case di tolleranza a mille. prostituzione minorile e concussione non sono noccioline o anche la lega crede alla storiellina di mubarak?

    7. MESSAGGIO CANCELLATO DALLA REDAZIONE PERCHE’ CONTENEVA INSULTI O VOLGARITA’ O CONSIDERAZIONI VERSO TERZI PASSIBILI DI DENUNCIA: INVITIAMO L’INTERESSATO AD ATTENERSI ALLE REGOLE DEL BUON SENSO O SAREMO COSTRETTI, SU RICHIESTA, A SEGNALARE L’IDENTIFICATIVO DELLA SUA CONNESSIONE A CHI DI DOVERE.

    8. Caro lettore BRESCIANO, le ricordiamo che questo spazio è libero, ma le chiediamo di evitare di fare considerazioni che potrebbero danneggiare lei e il sito. Grazie.

    9. Il cittadino ha il diritto di conoscere il profilo dei suoi amministratori. Non conoscevo la storia della laurea in psicologia della signora Rizzi. Il mio voto l’ha avuto 6 anni fa e non lo avrà più!!!

    10. Voto la Lega da sempre ma devo dire che in effetti la Rizzi non mi è mai piaciuta nè come politica nè a pelle come persona. Ora però non posso che sentirmi estremamente insultata. IO il titolo di Psicologa me lo sto sudando da parecchio tempo: 5 anni di università (e certamente non in Svizzera), un anno di tirocinio lavorando ogni giorno senza percepire il benchè minimo stipendio ed ora l’Esame di Stato che finalmente mi permetterà di iniziare a lavorare (se sarò fortunata a trovare un impiego). Totale 6 anni e mezzo. Io questo percorso l’ho scelto per passione e trovo gnfewwbile che una persona (che tra l’altro dovrebbe rappresentarmi) spacci di possedere un titolo di cui ci si può investire soltanto a seguito di anni di preparazione e sacrifici!

    11. ho verificato quanto scritto in precedenza sul sito http://www.liquida.it monica rizzi in un convegno del febbraio 2010 si presenta come psicologa psicoterapeuta Pensare che è diplomata in ragioneria!!!!!!Come ha fatto a lavorare per il tribunale come lei stessa dichiara?????Speriamo che l’ordine metta fine a questa vergogna

    12. Non sono mai stato iscritto alla Lega, ma credo che i bresciani ed i lombardi meritino amm.ri migliori, che non si attribuiscano titoli immeritatamente, e che non licenzino la gente in tronco con una mail solo perchè esercita un diritto costituzionale sancito dall’art. 21. Liberì sì, ma di mettere il bavaglio anche al Nord; qual’è la differenza con Silvio b.?

    LEAVE A REPLY