Loggia, da oggi i certificati si possono fare online

    0
    Bsnews whatsapp

    E’ partita oggi la sperimentazione di uno dei progetti tecnologicamente più innovativi promossi dal Comune di Brescia, finalizzato a portare ai cittadini un beneficio effettivo, con risparmio di tempo, costi e riduzione dei tempi di attesa agli sportelli. Si offrirà infatti la possibilità di accedere ai servizi anagrafici e di acquisizione dei certificati, direttamente da casa tramite web. La normativa vigente, il Codice dell’Amministrazione Digitale, consente alle pubbliche amministrazioni di produrre documenti su supporto informatico da cui è possibile, se il documento è sottoscritto con firma elettronica qualificata o con firma digitale da parte del funzionario addetto, effettuare riproduzioni e copie con pieno valore legale.

    Su tale principio normativo si fonda il rilascio dei certificati da casa: un sistema tecnologico denominato Timbro Digitale 2D Plus, particolarmente sofisticato e coperto da brevetto industriale europeo, recentemente acquisito dal Comune di Brescia, che produce e stampa sul documento un’immagine dinamica, detta timbro digitale, rappresentante graficamente il documento informatico originale. Tale documento è sottoscritto digitalmente.

    Il Comune di Brescia ha richiesto, tramite la locale Prefettura, e ottenuto di poter partecipare a un progetto, promosso dal Ministero dell’Interno, di sperimentazione del timbro digitale, per consentire ai cittadini di ottenere, direttamente da casa, certificati anagrafici e di stato civile, con piena validità legale. Brescia entra dunque a far parte della rosa dei comuni sperimentatori, tra cui figurano anche Milano e Ravenna. La sperimentazione avrà la durata di un anno e consentirà ai cittadini residenti di stampare da casa i certificati di: residenza, stato di famiglia, stato di famiglia per assegni familiari, nascita, matrimonio, morte.

    La stampa dei certificati avverrà attraverso l’accesso al portale del Comune di Brescia, seguendo un percorso guidato che fornirà le indicazioni e le avvertenze utili per il corretto rilascio dei certificati, compreso il richiamo alla normativa sul bollo. A questo proposito, è possibile integrare l’imposta di bollo (se dovuta) a cura dell’utente/richiedente, semplicemente recandosi presso qualunque tabaccheria per l’apposizione di un contrassegno telematico.

    “Stiamo partecipando a una sperimentazione importante perché porta dei benefici concreti ai cittadini – ha commentato il vicesindaco e assessore alla Partecipazione e Decentramento del Comune di Brescia, Fabio Rolfi – Snellire la burocrazia, relativa anche ai procedimenti da seguire per la richiesta e il rilascio dei documenti, è uno degli obiettivi cardine che un’amministrazione deve perseguire per avvicinare gli enti pubblici ai cittadini. Da questo punto di vista internet può essere un alleato fondamentale. Ci siamo mossi per le prenotazioni via web dei passaporti, evitando così code chilometriche agli sportelli, abbiamo potenziato in maniera sostanziale i servizi dell’anagrafe decentrata, dove ora è possibile eseguire praticamente tutte le pratiche che è possibile fare presso l’anagrafe centrale, e domani inizia la sperimentazione del timbro digitale, uno strumento di grande interesse perché in grado di azzerare i tempi di attesa”.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI