Polo del lusso, Confesercenti si appella a Regione, Provincia e Comuni: bloccatelo

    0
    Bsnews whatsapp

    Con una nota Confesercenti interviene sul cosiddetto Polo del lusso di Lonato rivolgendosi a Regione, Provincia e Comune affinché “si attivino per scongiurare la realizzazione della megastruttura”.

     

    ECCO IL TESTO DEL COMUNICATO

     

    Abbiamo appreso, ancora una volta dalla Stampa locale, che l’ipotesi di realizzare nella zona del Garda il cosiddetto Polo del Lusso non è ancora definitivamente tramontata. Infatti ora si sta segnalando una possibile collocazione a Lonato del Garda, con un trasferimento di pochi km rispetto al progetto iniziale, che prevedeva l’insediamento a Desenzano del Garda.

     

    Come Confesercenti Brescia vogliamo ricordare che le nostre ragioni di contrarietà a tale megastruttura non risultano minimamente scalfite dallo spostamento in altro Comune, peraltro limitrofo.

    Molti dei Comuni interessati hanno dato vita ai Distretti del Commercio, impegnando preziose risorse locali e regionali nell’intento di rafforzare il servizio commerciale di prossimità. È evidente che le conseguenze sulla rete distributiva di una simile iniziativa, seppur mascherata sotto altre spoglie, saranno gravissime e comunque impediranno di raggiungere gli obbiettivi prefissati dello sviluppo e della salvaguardia del commercio locale.

    Il luogo e la formula prescelti avranno un forte impatto anche sul Turismo, in quanto devieranno i visitatori verso un polo commerciale esterno, perdendo così uno dei punti di forza della nostra attrazione turistica che, con riconosciuta abilità, ha saputo saldare in un unico ed apprezzato prodotto accessibilità, paesaggio, ambiente, centri storici curati ed animati, ospitalità ed offerta commerciale.

    Inoltre è ovvio che, anche dal punto di vista viabilistico, l’accesso dall’interno verso i Comuni rivieraschi sarà notevolmente ostacolato dalla presenza di una struttura che richiamerà consistenti flussi veicolari sulle principali arterie di collegamento, a partire dall’ autostrada. Ciò in netto contrasto con tutte le proclamate esigenze di combattere l’inquinamento provocato dall’uso eccessivo dell’automobile.

    È altresì giusto ribadire che nel contesto coinvolto non c’è alcuna necessità di interventi di questa portata in quanto il commercio, sia per i negozi tradizionali che per le grandi strutture di vendita, risulta già abbondantemente sovradimensionato rispetto alle esigenze effettive dei consumatori e dei turisti.

     

    Chiediamo quindi agli Enti regionali e provinciali e a tutti i Comuni coinvolti di attivarsi affinché sia scongiurata la realizzazione del Polo del Lusso, ricercando le opportune intese al fine di evitare una guerra tra enti locali in concorrenza fra di loro per ospitare una realtà che, com’è facilmente presumibile, genererà ricadute negative ben oltre gli stretti ambiti comunali. Siamo convinti che si debba invece collaborare fra tutti gli enti per difendere il tessuto commerciale esistente, per tutelare il territorio e, soprattutto, l’ambiente.  

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI