Schianto di Cazzago, “il conducente era ubriaco e chi ha provocato l’incidente aveva assunto alcol e droga”. Entrambi sono indagati

    0

    Nel grave incidente avvenuto ieri all’alba sull’A4, tra Ospitaletto e Rovato, all’altezza di Cazzago, nel quale hanno perso la vita due 20enni pallanuotisti, “il conducente dell’auto sulla quale viaggiavano i ragazzi era ubriaco e quello dell’auto che ha provocato l’incidente aveva assunto sia alcol che droga”. Lo ha comunicato oggi il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega al contrasto delle tossicodipendenze Carlo Giovanardi. “Uso di droga e abuso di alcool” ha detto Giovanardi “hanno ancora una volta insanguinato le strade italiane con un assurdo sacrificio di giovani vittime innocenti. E’ necessario insistere in una grande campagna nazionale di educazione, formazione e prevenzione, per aumentare la consapevolezza dei pericoli derivanti dall’uso delle sostanze e per consolidare il trend di calo del consumo registrato in Italia negli ultimi due anni”.

    Per la morte di Niccolo’ Morena e Francesco Damonte, le due promesse della pallanuoto morte nell’incidente sono indagati per omicidio colposo e guida in stato di ebbrezza proprio gli autisti delle due vetture coinvolte: F.C., 24 anni, che guidava la Fiat Stilo su cui viaggiavano anche le due vittime, e L.L.R., anche lui di 24 anni, che era alla guida dell’Audi che ha centrato in pieno la Stilo.  

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY