Affidati i lavori per il parcheggio sotto il castello, cantieri al via nel 2012

    0
    Bsnews whatsapp

    Parcheggio tradizionale e non automatizzato. Come anticipato da bsnews.it (leggi qui) il parcheggio sotto il castello non avrà più le torrette robotizzate ipotizzate inizialmente, ma sarà un normale parcheggio in struttura, con rampe per l’accesso e piani per la sosta delle auto. 600 i posti disponibili, 60 quelli riservati a residenti nel centro storico. Un ascensore porterà, 20 alla volta, le persone direttamente in Castello. 20 milioni di euro il costo di realizzazione, circa 33mila euro ogni singolo posto macchina, e circa 460mila il costo per lo studio di progettazione che si è aggiudicato i lavori, l’Ati “Via ingegneria srl e Ic srl” che ha sedi a Roma e Milano. I costi, ha detto il sindaco, sono elevati ma si ammortizzeranno in 40 anni di tariffe per la sosta. I lavori dovrebbero partire a inizio 2012 e durare un anno. 

    Tutto questo è stato presentato ieri, non senza qualche accesa polemica, in Commissione Lavori Pubblici. Se la cronologia dei lavori sarà rispettata il parcheggio “Tito Speri” sarà la prima e unica grande opera che vedrà la luce nel mandato di Paroli.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    UN COMMENTO

    1. L’unica cosa positiva di tutta questa vicenda è che hanno abbandonato l’assurda idea di fare un parcheggio automatizzato. Sarebbe costato una valanga di soldi per essere usato pochissimo. Secondo i costi restano comunque troppo elevati e non mi smbra questa la priorità della città. Questo parcheggio dovrebbe essre pronto nel 2013 quando ci sarà in funzione la metro…piuttosto si punti su quella per portare la gente in centro mettendo quei 20 milioni per fare le opere cimplementari dal momento che per quelle i soldi non ci sono (e infatti mi domando…ma i soldi per il parcheggio dove li vanno a prendere???)

    2. Non sarà una priorità, ma secondo me sarà un’opera utile e strategica. Servirà sia per il centro che per il castello. Per il centro potrà servire sia per chi viene da fuori che per i residenti. Tutti vogliamo le piazze (e le strade) libere dalle auto, ma allora bisogna trovare un posto dove metterle queste auto. Fossa Bagni? Diciamoci la verità, in pochissimi parcheggiano lì e si fanno la galleria a piedi per raggiungere il centro. Per il castello: si potrà parcheggiare e salire fin dentro il castello con l’ascensore. Credo sia una mossa davevro importante per rilanciare il castello che va valorizzato moooooooooooolto di più (a proposito….dopo molti annunci anche questa amministrazione se lo è un po’ dimenticato….)

    3. i parcheggi servono, altro che storie. nelle città europee non ci sono piazze con le auto perché vi sono moltissimi parcheggi in struttura. e guarda un po’ sono anche quelle dove il trasporto pubblico è meglio sviluppato. le due cose non sono in contrasto caro gargamella, o credi che con la metro nessuno andrà più in auto???

    4. Questa giunta non ha ancora deciso cosa fare della metropolitana, continua a progettare interventi come se la metro non esistesse! I parcheggi servirebbero ai capolinea della metro o alle stazioni lontane dal centro per indurre i cittadini a usare il mezzo pubblico invece dell’automobile.Il parcheggio in galleria per allontanare dal centro le automobili mi sembra non utile e molto costoso.

    5. Una follia degna della corte dei conti. Non si fa il posteggio alla prima fermata della metro al Prealpino (che intercetterebbe gli afflussi dalla Valtrompia) per mancanza di soldi, ma si costruisce un’opera inutile e che costerà il doppio di quanto previsto. Il posteggio di Piazza Arnaldo docet: un progetto sottostimato, una indagine preliminare sugli edifici adiacenti non fatta ed una geologica insufficiente, un appalto gestito guardando il "project management" invece che la sostanze dei problemi hanno portato ad un aumento spropositato dei costi ed ad un tempo di realizzazione superiore probabilmente del 50% a quanto previsto nell’appalto (22 mesi). Bella gestione da parte di Brescia Mobilità!!!!

    6. Sarebbe interessante capire al di là delle percentuali "di picco" in che misura è utilizzato il parcheggio di Fossa Bagni che si trova a meno di 200 m dal previsto nuovo costosissimo parcheggio che tanto in 40 anni (quaranta!) si ripagherà da solo.
      Oltretutto il citato Fossa Bagni è attualmente decurtato di circa 150 posti (causa lavori della metro) che a fine lavori torneranno disponibili.
      E i parcheggi automatici di Benedetto Croce e Bulloni quanto sono sfruttati?

    RISPONDI