Il Monti aspetta la Sambonicese, per aprire una nuova serie

    0

    Se ci viene concessa una battuta, possiamo affermare che il Montichiari, che nei due recenti precedenti in casa della Sambonifacese è sempre stato sconfitto, ha deciso di correre ai ripari ed ha “tolto” alla temibile formazione veronese proprio due dei suoi elementi fondamentali, Claudio Ottoni, stratega vincente dalla panchina, e Dimas, letale esecutore in campo con la sua velocità ed i suoi guizzi sotto porta. Due preziosi punti di forza “sottratti” agli scaligeri ed inseriti nel proprio organico per invertire una tradizione fin qui avversa. In effetti la formazione monteclarense, reduce dal brillante successo interno con l’Entella, guarda alla trasferta di domenica 20 marzo in terra veronese con il chiaro intento di far proseguire il suo momento positivo e di avvicinare ulteriormente il sospirato traguardo della salvezza. Un proposito che dovrà fare conti tutt’altro che facili con l’opposta voglia di punti degli scaligeri, ma che, come dicevamo prima, può contare, oltre che sul morale alto trasmesso dalle due recenti, preziose vittorie, sulla possibilità di affidarsi a due ex davvero importanti come Mister Ottoni e Dimas (la punta brasiliana, tra l’altro, ha terminato la scorsa stagione proprio a S. Bonifacio). Per il Montichiari si sta ormai concludendo una settimana molto intensa di lavoro, durante la quale tutto il gruppo ha messo in mostra una grande voglia di fare e di trasmettere un contributo personale a questi passi che possono decidere le sorti dell’intera stagione in casa rossoblu. Rispetto alla sfida casalinga con i liguri, è tornato a disposizione Guatta, che ha scontato una giornata di squalifica, ma una nota a parte spetta a Crociani, che, dopo una serie interminabile di acciacchi e sfortunati inconvenienti, proprio con la squadra di Chiavari ha potuto fare il suo esordio stagionale in Seconda Divisione. Una vera e propria ripartenza per un elemento dalle indubbie potenzialità, che deve ora proseguire su questa strada per offrire un valido apporto a questo importantissimo finale di stagione per la compagine monteclarense. Un obiettivo, del resto, comune a tutti i giocatori rossoblu, che guardano avanti con il fermo proposito di raggiungere il prima possibile il traguardo fortemente voluto della salvezza e di confermare così, nel più eloquente dei modi, di meritare ampiamente questa categoria. Un “disegno” da rendere sempre più vicino compiendo un altro passo in avanti in casa della Sambonifacese, magari sfruttando due jolly preziosi come Ottoni e Dimas per infrangere la serie nera e per aprirne una completamente nuova e vincente…

     

     

    Per quel che riguarda la probabile formazione del Montichiari, infine, Mister Ottoni, ex di turno, può contare sull’imbarazzo della scelta. In effetti, salvo intoppi dell’ultimissima ora, tutti i componenti della rosa sono a disposizione, compreso lo sfortunato Crociani, che, finalmente, domenica scorsa ha fatto il suo esordio nel finale della vittoriosa gara con l’Entella e punta a porre nel dimenticatoio tutti gli acciacchi che lo hanno bloccato sin dall’inizio della stagione. Contro un avversario che gli regala ricordi molto piacevoli (proprio Ottoni ha condotto la Sambonifacese a conquistare la storica promozione tra i professionisti), l’allenatore rossoblu dovrebbe mantenersi fedele al 4-4-2 che in quest’ultimo periodo ha trasmesso brillantezza e concretezza alla formazione monteclarense. Rimangono alcuni ballottaggi su quelli che potranno essere gli interpreti, ma lo schema-base pare più che consolidato. In questo senso, con Brignoli tra i pali, la linea difensiva non dovrebbe presentare variazioni rispetto alla sfida con l’Entella, nonostante il rientro di Guatta dalla squalifica e la “tentazione” Crociani (il cui utilizzo dovrebbe comunque essere ancora piuttosto “parsimonioso” per garantirne un pieno ritorno alla completa efficienza). Per il resto, affidato l’attacco all’atteso ex Dimas e a Florian, che stanno attraversando un momento sicuramente di maggior brillantezza rispetto a qualche settimana fa, è ancora il centrocampo il reparto che potrebbe offrire qualche sorpresa in extremis. Come spesso accade, due maglie sono sicure (rispettivamente per Muchetti e Fusari), mentre le altre due se le contendono Di Quinzio e Saleri da una parte ed il terzetto Selvatico, Filiciotto e Bonometti dall’altra. La decisione di Claudio Ottoni maturerà solo nell’immediata vigilia della partita, prendendo spunto dagli indizi forniti da questa intensa settimana di allenamento. Si gioca al “Renzo Tizian” di S. Bonifacio con inizio alle 14.30:

    Montichiari (4-4-2): Brignoli; Verdi; Antoniacci; Zaffagnini; Filippini; Muchetti; Fusari; Selvatico (Filiciotto/Bonometti); Di Quinzio (Saleri); Dimas; Florian. A disposizione: Gambardella; Bettenzana; Crociani; Filiciotto (Selvatico/Bonometti); Saleri (Di Quinzio); Di Nardo (Florian); Bertazzoli (Negrello).

     

    Infortunati: nessuno – Squalificati: nessuno – Diffidati: nessuno.  

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY