Una magia di Del Piero stende le rondinelle. La squadra di Iachini resta penultima

    0
    Bsnews whatsapp

    Del Piero stende il Brescia. La squadra di Iachini sembrava poter portare a casa un buon punto da Torino, invece una magia del capitano bianconero e l’espulsione di Mareco pochi minuti dopo hanno rotto l’equilibrio del match, regalando la vittoria alla squadra di Del Neri. Fino al 2-1 le rondinelle avevano disputato un’ottima gara. Anzi, nel primo tempo Diamanti e compagni si sono fatti preferire alla Juventus; i bianconeri hanno manovrato con lentezza, soprattutto negli ultimi 30 metri. Bene invece le ripartenze del Brescia che hanno spesso messo in difficoltà la retroguardia Juventina. La prima frazione di gara si è chiusa sull’1-1: gol di Krasic al 23, pareggio di Eder (il migliore delle rondinelle) al 42. Stesso canovaccio nella ripresa, fino a che la prodezza del capitano bianconero regala alla Juve la vittoria dopo oltre un mese, spegnendo almeno in parte la contestazione dei tifosi (a fine partita non sono però mancati i cori contro Del Neri). Il Brescia resta penultimo, a due punto dal Lecce e a tre dal Cesena e dalla salvezza. Le sconfitte di queste ultime due squadre rendono comunque meno amara il risultato di oggi all’Olimpico. Decisiva la partita del prossimo 3 aprile, in casa contro il Bologna.

     

    LA CRONACA

    Parte bene la Juve. Al 4′ cross da sinistra di Pepe, Matri si inarca e colpisce di testa, pallone centrale e Arcari blocca. Al 7′ tiro dalla distanza di Kone’, fuori bersaglio. Al 10′ Del Piero pesca in area Pepe, controllo e sinistro dai 12 metri ma palla fuori. Al 15′ occasione per il Brescia: punizione dal vertice del’area di rigore,  sulla palla va Cordova, battuta ad aggirare la barriera e sfera sull’esterno della rete con Buffon immobile. Al 23′ il gol della Juve nel momenti migliore per il Brescia: serie di batti e ribatti in area, Matri allarga sulla destra con un mezzo campanile, destro al volo potente e preciso del serbo e pallone in fondo al sacco. Al 31′ Krasic va via a destra, scarico a Sorensen, cross basso che sottomisura Matri non riesce a deviare, poi Zambelli anticipa Pepe in corner. Al 42′ il pareggio delle rondinelle: cross tagliato dalla sinistra di Vass per Eder, Chiellini perde l’uomo e il brasiliano all’altezza del dischetto di testa mette dentro anticipando l’uscita disperata di Buffon

    La ripresa si apre con una Juve più intraprendente anche se la partita resta equilibrata. Al 56′ palla gol per la Juve, Aquilani calcia dal limite, il rimpallo diventa un assist per Chiellini in area, ma il difensore è fermato in angolo da Mareco poco prima di calciare a botta sicura. Al 57′ Vass fugge a destra, entra in area saltando Bonucci, ma sbaglia l’appoggio non trovando né Diamanti né Eder. Al 59′ altra occasione bianconera: Pepe lancia Krasic che a tu per tu con Arcari calcia di potenza sbagliando la mira. Matri libero al centro. Al 64′ gran tiro di Eder dal limite, la palla colpita d’esterno destro sfiora l’incrocio dei pali alla sinistra di Buffon. Al 67′ gol capolavoro di Alex Del Piero. Il capitano della Juve prende palla sulla trequarti in posizione centrale, salta come birilli un paio di giocatori entra in area e con una magia di interno sinistro batte Arcari alla sua destra. Al 70′ ingenuità di Mareco che già ammonito ferma Matri lanciato a rete; cartellino rosso e Brescia in 10. Al 72′ cross dalla sinistra di Pepe, Zoboli anticipa Matri. All’84 passaggio filtrante in area di Del Piero che pesca Krasic, il serbo è a pochi metri da Arcari, stoppa la palla ma Daprelà riesce a intervenire all’ultimo mandando la palla in angolo; Sull’angolo Toni svetta di testa, Arcari para d’istinto, poi Chiellini e Krasic si disturbano a vicenda a due passi dalla porta. Nel finale gli assalti del Brescia non danno frutti.

     

    TABELLINO

    JUVENTUS (4-4-2) Buffon; Sorensen, Bonucci, Chiellini, Traorè (22′ st Barzagli); Krasic, Aquilani, Marchisio, Pepe; Del Piero (43′ st Martinez), Matri (36′ st Toni). (Storari, Grygera, Sakihamidzic, Boniperi). All. Del Neri.
    BRESCIA (3-5-2) Arcari; Zoboli, Mareco, Accardi; Zambelli, Konè (31′ st Baiocco), Cordova (13′ st Lanzafame), Vass, Daprelà; Diamanti (32′ st Jonathas), Eder. (Sereni, Kamalu, Lasik,, Possanzini). All. Iachini.
    ARBITRO: Celi di Campobasso.
    RETI pt 23′ Krasic, 42′ Eder. St 23′ Del Piero.
    NOTE Espulso Mareco al 23′ st per doppia ammonizione.
    SPETTATORI 19162

     

    LA CLASSIFICA

    Milan 62 Inter 60 Udinese 56 Napoli 56 Lazio 54 Roma 50 Juventus 45 Palermo 43 Fiorentina 41 Bologna 40 Cagliari 39 Genoa 39 Chievo 35 Parma 32 Catania 32 Sampdoria 31 Cesena 29 Lecce 28 Brescia 26 Bari 17  

     

    LE PAGELLE

    ARCARI 6.5
    ZOBOLI 6
    MARECO 5
    ACCARDI 6
    ZAMBELLI 6.5
    KONE’ 5.5
    CORDOVA 6
    VASS 6
    DAPRELA’ 5.5
    DIAMANTI 6
    EDER 7.5

    subentrati

    LANZAFAME 5.5
    BAIOCCO S.V.
    JONATHAS S.V.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    UN COMMENTO

    1. Peccato, abbiamo disputato una buona gara! Fino a poche settimane fa ero pessimista, le partite con inter e juve mi stanno facendo ricredere. se giochiamo anche le altre partite con questa grinta e questa intensità possiamo ancora salvarci! Benissimo Eder…fossi in Iachini non lo toglierei più

    2. tifare brescia fa male alla salute e deprime il morale! fino all’ultimo ho sperato come sempre, inutile,il secondo tempo è stato una vergogna.
      ho rivisto il gol di del piero, si è fatto 60 mt con vass accanto senza un contrasto, senza un fallo…e dovremmo salvarci ? ho sentito dire che di vaio con i suoi gol ha dato almeno 20-25 pti al bologna…e noi ? bhe noi abbiamo polloairone che di punti ne ha portati molti…agli avversari. ieri diamnti inguardabile, indisponente… e la panchina ? zanetti rotto, lanzafame fumo e basta,accardi compitino, jonathas invisibile…questa è la squadra costruita da nani e corioni, se andiamo indecorosamente in be è solo colpa di questi che dei bresciani se ne sbattono, pretendono lo stadio pieno x farci vedere cosa ??? uno schifo ….spero falliscano

    3. in casa bologna, milan,catania,fiorentina . fare 9 punti sarebbe il massimo, ma sarà dura farli perchè in casa siamo sempre stati dei pollastri. fuori casa, cagliari, genoa,sampdoria,cesena ! è durissima perchè la samp è coinvolta, il cesena anche peggio e giochiamo fuori casa, con cagliari e genoa 2 punti xhè noi fuori casa non facciamo mai il colpo riuscito a parma, lecce, catania etc etc….quindi fare in totale 11 – 13 punti non basta, alla fine conteranno le partite buttate via x i troppi gol sbagliati di pollo airone e quei 4-5 punti gettati alle ortiche alla fine saranno un macigno !

    RISPONDI