Adeguare gli ambienti di casa alle esigenze di anziani e disabili, venerdì se ne discute in un convegno

0
Bsnews whatsapp

Adattare l’ambiente domestico perché una persona con disabilità o non autosufficiente possa restare a casa propria, vivere autonomamente o dipendere il meno possibile dagli altri. Si occuperà di questi temi il convegno in programma venerdì 25 marzo nella sala conferenze della Rsa Villa Elisa e organizzato dalla fondazione Brescia Solidale in collaborazione con il Comune di Brescia, la fondazione Asm e la fondazione Villa Paradiso. I lavori saranno aperti alle 16 da Lucio Mastromatteo, presidente della fondazione Brescia solidale; intorno alle 18, invece, la tavola rotonda a cui parteciperanno tra gli altri Alberta Marniga (presidente fondazione Asm), Giorgio Maione (assessore ai servizi sociali della Loggia), Carmelo Scarcella (direttore generale ASL). Il convegno vuole essere l’occasione per illustrare l’attività del SAV, il servizio per l’adattamento degli ambienti di vita della fondazione Brescia Solidale, e riflettere sulle prospettive del Servizio (in allegato il programma completo). 

Realizzare l’adattamento degli ambienti di vita è possibile ricorrendo a diverse forme di sostegno: contributi per l’eliminazione delle barriere architettoniche, agevolazioni fiscali, ausili forniti direttamente dall’ASL, contributi per l’acquisto di strumentazioni, arredi ed attrezzature per la casa. Individuare la forma di sostegno più opportuna per la persona e per chi la assiste comporta un delicato lavoro di lettura dei bisogni legati alla specifica situazione abitativa e l’ individuazione di soluzioni più idonee al miglioramento della qualità della vita quotidiana. Attraverso un lavoro di analisi della domanda e di progettazione compiuto da un’équipe multidisciplinare insieme alla persona con disabilità e alla sua famiglia, il servizio per l’adattamento degli ambienti di vita (SAV) orienta, facilita ed accompagna nel lavoro di ricomposizione delle informazioni ed offre ai cittadini e agli operatori dei servizi territoriali della Città e della Provincia il necessario supporto per la definizione degli interventi utili al mantenimento a domicilio della persona non autosufficiente.

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

UN COMMENTO

RISPONDI