Bragaglio (Pd): la giunta sia responsabile e non sfratti il Magazzino 47

    0

    Con una nota inviata oggi ai media il consigliere comunale del Pd Claudio Bragaglio è intervenuto sulla questione dello sfratto del Magazzino 47, invitando la maggioranza a tornare sui suoi passi e a concordare con gli attivisti della sinistra un piano di rientro per le rate di affitto non pagate.

     

    ECCO IL TESTO DEL COMUNICATO:

     

    Con riferimento alla vicenda del Magazzino 47 penso si debba e si possa operare per evitare lo sfratto, ritenendo da parte mia necessario garantire in città uno spazio giovanile alternativo di partecipazione, di aggregazione e di impegno sociale.

     

    Il contratto di locazione prevede la possibilità di scomputo dal canone di locazione dei lavori effettuati per la sistemazione dello stabile, così com’era stabilito dalla precedente Amministrazione sulla base della proposta avanzata da Braghini e dal sottoscritto ed accolta.

     

    A mio parere è necessario riconfermare quella impostazione che garantisce uno spazio di partecipazione giovanile e confermare la reciprocità di impegni.

     

    Nei casi di morosità, peraltro in questo caso per causa di forza maggiore riguardante la bonifica dell’intera area Caffaro, sempre si è preceduto definendo un piano di rientro delle morosità stesse.

     

    Mi auguro che la Giunta Municipale saggiamente voglia percorrere questa strada ragionevole e rispettosa degli impegni assunti, evitando in questo modo anche il prodursi di tensioni e contrasti.

     

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. se vogliono fare aggregazione e propaganda politica lo facciano a loro spese senza canoni agevolati. per altre associazioni questo aiuto non esiste, loro non sono meglio degli altri.

    2. MESSAGGIO CANCELLATO DALLA REDAZIONE PERCHE’ CONTENEVA UNA DELLE SEGUENTI VIOLAZIONI ALLA POLITICA DEL SITO: – INSULTI O VOLGARITA’ – SPAM – VIOLAZIONE DEL COPYRIGHT – CONSIDERAZIONI CHE NECESSITANO DI UN APPROFONDIMENTO ANCHE LEGALE – CONSIDERAZIONI VERSO TERZI PASSIBILI DI DENUNCIA. INVITIAMO L’INTERESSATO AD ATTENERSI ALLE REGOLE DEL BUON SENSO O SAREMO COSTRETTI, SU RICHIESTA, A SEGNALARE L’IDENTIFICATIVO DELLA SUA CONNESSIONE A CHI DI DOVERE.

    LEAVE A REPLY