Labolani: solidarietà a Milani, quelli sono ragazzotti accecati dall’odio

    0

    Anche Mario Labolani – ex dirigente di An e oggi assessore ai Lavori pubblici in quota Pdl – si schiera con Manlio Milani, il presidente dell’associazione Familiari vittime della Strage di piazza Loggia contestato da attivisti dell’estrema sinistra per aver partecipato a un dibattito pubblico organizzato dall’associazione di estrema destra Casa Pound. “Milani ha tutta la mia solidarietà”, spiega, “perché sta seguendo una strategia che condivido, quella del confronto tra mondi diversi che troppo a lungo si sono soltanto scontrati. Come ho già avuto modo di dire subito dopo la sentenza sulla Strage”, continua, “bisogna trovare il coraggio di far sedere intorno allo stesso tavolo persone che negli anni più caldi si trovavano dalla parte opposta della barricata per far capire alle nuove generazioni che il confronto politico deve essere finalizzato alla costruzione e non alla demolizione. Milani”, conclude l’assessore, “non deve comunque preoccuparsi di quei quattro ragazzotti che, evidentemente, hanno il cervello annebbiato dall’odio nei confronti di un nemico da abbattere”.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. Veramente accecati dall’odio sono stati quei fascisti, nostrani e non, che hanno deciso di compiere quell’efferrabile strage che ha segnato, tristemente, la storia della città.

    LEAVE A REPLY