L’inflazione cresce ancora: è il sesto mese di fila

    0

    L’inflazione, a Brescia, continua a crescere. Da sei mesi. A marzo si registra un aumento congiunturale del +0,4%, mentre il tasso tendenziale (su marzo 2010) segna un incremento del +2,4%: bisogna risalire a dicembre 2008 per trovare un incremento tendenziale superiore a quello registrato questo mese. In forte aumento i capitoli Trasporti (carburanti, viaggi aerei, nolo auto e listini auto nuove), Prodotti Alimentari e Bevande Analcoliche (prodotti ittici, caffè, prodotti caseari, latte, carni bovine e prodotti surgelati), Abitazione Acqua Energia Elettrica e Combustibili (prezzo combustibili per riscaldamento diversi da metano), Abbigliamento e Calzature (rilevazione nuovi prodotti stagione primavera-estate), Bevande Alcoliche e Tabacchi (vini, liquori, alcuni tipi di birre ed altri tabacchi), Servizi Ricettivi e di Ristorazione (primi incrementi per strutture ricettive e pasti al ristorante), Altri Beni e Servizi (prodotti igiene e cura della persona), Mobili Articoli e Servizi per la Casa (prodotti per l’igiene della casa) e Servizi Sanitari e Spese per la Salute (tariffe onorari liberi professionisti medici). In calo i capitoli Comunicazioni (apparecchi telefonia mobile, tariffe telefonia in crescita) e Ricreazione Spettacolo e Cultura (prodotti per il trattamento dell’informazione). Invariato solo il capitolo Istruzione. FONTE: Comune di Brescia

    IN ALLEGATO I DATI COMPLETI

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. Ma invece ma mi spiegate di cosa si stanno occupando in parlamento? Del processo breve?! Ma vi sembrano questi i problemi degli italiani? Qui c’è gente che non arriva alla fine del mese. Si parla di ripresa ma il lavoro non c’è e i prezzi continuano a crescere. MA CHI SI OCCUPA DI QUESTE COSE????? Sono ormai 9 mesi (NOVE MESI!) che il parlamento e il governo sono fermi. Mi dite una cosa che è stata fatta da quest’estate a questa parte? E’ uno schifo!!!

    2. Purtroppo ha ragione da vendere Ruggero! In tutto il mondo la priorità è il lavoro, l’economia, l’innovazione, la ricerca. In Itali questi temi non esistono come non esiste la crisi e come non esitono i cassaintegrati o i disocccupati. Anche questi dati sull’inflazione non esistono…

    LEAVE A REPLY