Oggi si assegna il premio… in Germania

0

La Fondazione Luigi Micheletti, in occasione del trentesimo anniversario della sua costituzione, è lieta di comunicare il programma della XVI Edizione del Premio Luigi Micheletti, che si svolgerà a Dortmund, , l’8 e 9 aprile p.v.
L’iniziativa è realizzata in collaborazione con il DASA (Deutsche Arbeitsschutzausstellung der Bundesanstalt für Arbeitsschutz-Museo della sicurezza sul lavoro) di Dortmund, che ospiterà la cerimonia, e l’EMA, European Museum Academy, a cui sono affidate le operazioni di selezione e valutazione.
L’indubbio rilievo dell’iniziativa e la rilevanza dei musei candidati al premio costituiscono per noi uno stimolo a proseguire il lavoro sinora svolto grazie al sostegno e alla stima di coloro che ci conoscono.

Il Presidente, Sen. Prof. Sandro Fontana
Il Direttore, Dott. Pier Paolo Poggio

La Cerimonia di consegna del Premio Micheletti 2011 si terrà il 9 aprile presso la prestigiosa sede del DASA (Deutsche Arbeitsschutzausstellung – Museo della sicurezza sul lavoro) di Dortmund, Germania. L’edizione del 2011 segna nella vita del Premio una duplice novità. Anzitutto si tratta della prima edizione resa possibile dalla collaborazione tra la Fondazione Luigi Micheletti e la nuova fondazione olandese European Museum Academy. Inoltre, il Premio si è aperto da quest’anno a nuove tipologie museali ed espositive: science centre, progetti territoriali, centri di interpretazione, company museum, ma anche progetti espositivi non definibili come musei in senso stretto.
Il numero e la qualità delle candidature esaminate dagli esperti dell’European Museum Academy confermano il Premio Micheletti quale evento di assoluto rilievo nel calendario museale europeo. Il ricco programma della cerimonia riserverà adeguato spazio a un’originale presentazione dei musei candidati, spesso istituzioni conosciute, sempre realtà di sicuro interesse museologico e culturale.
Il cerimoniale di premiazione, cui parteciperà S.A.R. la Principessa Sibilla del Lussemburgo, sarà arricchito dalla consegna di due nuovi premi, il Premio EMA e il Premio DASA. I due riconoscimenti sigillano l’adesione di queste due rinomate istituzioni a quello che è stato e sarà il senso del Premio Micheletti: la promozione della qualità nei musei e nelle esposizioni in ambito scientifico, tecnico e industriale.
Proprio il tema della qualità nei musei, del resto, è al centro del convegno che introdurrà, il pomeriggio di venerdì 8 aprile, la giornata delle premiazioni. Al convegno, di alto livello scientifico, parteciperanno numerosi rappresentanti dei musei vincitori del Premio Micheletti, a conferma dell’esistenza di una rete museale ormai consolidata.

XVI edizione

PROGRAMMA

Venerdì 8 Aprile 2011

12.30    Registrazione
Sessioni preliminari non-pubbliche
13.00   
Lecture Hall

Seminar Room 1    Incontro dei vincitori del Premio Micheletti
Discorso di Andreja Rihter, Presidente EMA

Incontro dei Rappresentanti Nazionali EMA
coordinato da Massimo Negri e Wim van der Weiden

14.00    Conferenza

Discorso di benvenuto di Gerhard Kilger, Direttore DASA

Riflessioni sulla qualità nei musei

Peter van Mensch, Reinwardt Academie, Amsterdam
Contro la standardizzazione dei criteri. Mezzi o fini?

Gottfried Fliedl, Museumsakademie Joanneum, Graz
Cosa si aspettano i visitatori dai musei?
   
Dibattito

Coffee break

Jorge Wagensberg, Direttore scientifico Fondazione La Caixa, Barcellona
La gioia intellettuale nella museografia moderna

Massimo Negri, Direttore EMA
I dilemmi della qualità

Dibattito

Conclusioni di Gerhard Kilger, Direttore DASA

17.00    Visita guidata del DASA

19.00    Lavorare per la qualità. I nostri Premi

René Capovin, Fondazione Micheletti
L’archivio, il museo e il progetto ASSETS

Klaus Schuwerk, Kleihues + Kleihues, Gesellschaft von Architekten mbH
Il Museo dell’Industria e del Lavoro di Brescia

Massimo Negri, Direttore EMA
The European Museum Academy

Gerhard Kilger, Direttore DASA
DASA: un’esposizione sul mondo del lavoro

20.00    Cena alla Steel Hall
Saluto di Jorg Studemann, Sindaco di Dortmund
   

Sabato 9 Aprile 2011

09.00    Hazardous Hall     Presentazione dei candidati
Introduce e modera: Wim van der Weiden, EMA Chairman

13.00    Pranzo

14.00    Note di commento sulla qualità dei musei

Hans Gubbels, Discovery Center Continium, Kerkrade
Il linguaggio del museo: prosa o poesia?

Barbara Rüschoff-Thale, Capo del Dipartimento Culturale della Westfalia-Lippe (LWL)
I musei LWL come luoghi di apprendimento non-scolastici per tutti

François-Xavier Nève de Mévergnies, Università di Liegi
Consapevolezza, umanità e musei

15.30    Coffee Break

16.00    Discussione Generale con gli esperti dell’EMA, Gerhard Kilger e i rappresentanti della Fondazione Micheletti
Standard, eccellenza, controversia?
Moderano: Wim van der Weiden e Ann Nicholls

17.00    Pausa

19.00    Accoglienza

19.15    Cerimonia
Modera: Massimo Negri, Direttore EMA

Il Premio DASA
Laudatio: Gerhard Kilger

Il Premio EMA
Laudatio: Wim van der Weiden

Il Premio Micheletti 2011
S.A.R. Principessa Sibilla del Lussemburgo

20.30    Cena di gala alla Steel Hall
Il Premio Micheletti, nato da un’idea di Luigi Micheletti e di uno dei più grandi protagonisti della scena museale del Novecento, Kenneth Hudson, viene assegnato da una giuria di assoluto valore internazionale al più promettente fra i nuovi (o rinnovati) musei tecnici, scientifici e industriali, science centre o progetti espositivi riconducibili ai campi citati. Nei suoi sedici anni di storia, il Premio ha disegnato una sorta di mappa europea dell’eccellenza museale, evidenziando l’esistenza di standard qualitativi comuni nella grande differenza geografica e culturale, caratteristica dell’Europa.

Elenco dei vincitori:

1996, DASA – Deutsche Arbeitsschutzausstellung, Dortmund – Germania
1997, Idrija Municipal Museum, Idrija – Slovenia
1998, Ekomuseum Bergslagen, Smedjebacken – Svezia
1999, Verdant Works – Dundee Heritage Trust, Dundee – Gran Bretagna
2000, Industrion Museum, Kerkrade – Paesi Bassi
2001, Museu da Cortiça – Englishman Mill’s Cork Museum, Silves – Portogallo
2002, Museu de Cerâmica, Sacavém – Portogallo
2003, Uhreindustriemuseum, Villingen-Schwenningen – Germania
2004, Herring Era Museum, Siglufjörður – Islanda
2005, Città della Scienza, Napoli – Italia
2006, Tom Tits Experiment, Södertälje – Svezia
2007, Brunel’s ss Great Britain, Bristol – Gran Bretagna
2008, Museu da Ciência – Universidade de Coimbra, Coimbra – Portogallo
2009, Jærmuseet, Nærbø – Norvegia
2010, Museu Agbar de les Aigües, Cornellà de Llobregat – Spagna

Lista dei Candidati al Premio Micheletti 2011:

Austria    Linz: Voestalpine-Stahlwelt
Belgio    Liège: Maison de la Science
Germania    Augsburg: Staatliches Textil und Industriemuseum (TIM)
Berlin: Deutsches Technikmuseum Berlin
Köln: Odysseum Köln
Mannheim: Technoseum – Landesmuseum für Technik u. Arbeit
München: BMW Museum
Stuttgart: Porsche Museum
Irlanda    Dublin: Science Gallery
Italia    Firenze: Museo Galileo
Genova: MateFitness, la Palestra della Matematica
Recanati: Paesaggio dell’Eccellenza
Paesi Bassi    Oosterbeek: Airborne Museum Hartenstein
Tilburg: Scryption
Zaandam: Zaans Museum – Verkade Paviljoen
Portogallo    Portimao: Museum of Portimao
Spagna    Les Masies de Voltrega: Museu del Coure
Manresa (Barcelona): Museu de la Tècnica de Manresa
Gran Bretagna    Manchester: Museum of Science & Industry in Manchester (MOSI)

La European Museum Academy (EMA) è una fondazione non-profit internazionale con sede in Olanda, fondata nel 2009 da un gruppo di professionisti attivi nel campo museale e, più in generale, nel settore culturale. EMA intende diffondere l’eredità scientifica di Kenneth Hudson (1916-1999), fondatore dell’archeologia industriale e protagonista del rinnovamento della museologia tecnico-scientifica.
www.europeanmuseumacademy.eu

Il DASA di Dortmund è il primo e finora unico spazio espositivo europeo dedicato al tema della sicurezza sul lavoro. In un’area di 13.000 metri sono proposti ambienti, oggetti ed esperimenti che illustrano forme ed esperienze lavorative passate, presenti e future. L’esposizione è disegnata in modo da stimolare la partecipazione cognitiva e sensoriale del visitatore. Il tema della sicurezza e della salute sul lavoro vengono inseriti in una più ampia ricerca di soluzioni capaci di rispondere anche alle esigenze di competitività e sostenibilità. Al centro dell’attenzione c’è l’uomo, la sua salute, il suo benessere mentale e spirituale.
www.dasa-dortmund.de

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome