Sfratto del Magazzino, Gobbi duro: noi siamo disposti a pagare, ma se vogliono sfrattarci ad ogni costo sarà la Loggia a rispondere politicamente degli scontri

0
Il magazzino 47 a Brescia
Il magazzino 47 a Brescia

Domani potrebbero essere annunciate pesanti azioni di protesta. Ma già alla vigilia della sentenza la cosiddetta Brescia antagonista fa sapere che i toni dello scontro potrebbero salire in maniera significativa. “Date le premesse”, commenta Umberto Gobbi, “ci aspettiamo che lo sfratto venga convalidato. Siamo disposti a pagare e a trovare una soluzione. Ma se ciò non avvenisse non mancheremo di mettere in campo le adeguate contromosse”.

Gobbi – in un’intervista esclusiva a Bsnews.it – precisa quindi di non parlare a nome del Magazzino, ma semplicemente da militante che ha preso parte alle riunioni del collettivo che gestisce lo spazio di via Industriale. Ma subito dopo passa all’attacco. “Credo che la questione della morosità”, dice, “possa essere risolta. Ma se – come sembra evidente – al Comune non importa nulla della nostra disponibilità e si tratta di un pretesto per farci pagare politicamente la protesta della gru, posso dire fin da oggi che la nostra resistenza sarà dura. Faremo opposizione fisica quando gli ufficiali giudiziari arriveranno per eseguire lo sfratto e sarà il Comune ad assumersi la responsabilità politica degli scontri che ne seguiranno e dell’eventuale pestaggio da parte di qualcuno dei nostri ragazzi. Se vuole”, conclude, “la Loggia può fermare lo sfratto e tutto ciò che ne seguirà. Ma se ci attaccano mortalmente e puntano ad alzare la tensione non staremo a guardare”.

 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Cioè, il magazzino 47 fa opposizione fisica, però se la polizia manganella è colpa del Comune?? Un ragionamento che non ha nè capo nè coda. ALTRA PESSIMA FIGURA DI GOBBI, CHE SI DIMOSTRA CIO’ CHE E’.

  2. OPPOSIZONE FISICA SIGNIFICA CHE SI METTERANNO LI’ SENZA FAR NULLA E CHE SE VORRANNO CACCIARLI SARANNO GLI ALTRI A USARE LA FORZA… E’ EVIDENTE E NON STRUMENTALIZZATE TUTTO!!

  3. Non capisco questo accanimento da parte del Comune: se pagano tutto lasciateli stare lì, se non pagano sfrattateli… Ma non permettere nemmeno loro di pagare non è democratico.

  4. meno male che c’è ancora qualcuno che si oppone alle giunte delle carte ci credito e di carrocciopoli. Ormai siamo in piena dittatura leghista.

  5. Che diano per primi un segnale pagando,Poi l’accordo si trova.
    Non sarebbe giusto per chi nella stessa situazione si troverebbe a doversene andare,diritti e doveri uguali per tutti,le minaccie non portano da nessuna parte.

  6. MESSAGGIO CANCELLATO DALLA REDAZIONE PERCHE’ CONTENEVA UNA DELLE SEGUENTI VIOLAZIONI ALLA POLITICA DEL SITO: – INSULTI O VOLGARITA’ – SPAM – VIOLAZIONE DEL COPYRIGHT – CONSIDERAZIONI CHE NECESSITANO DI UN APPROFONDIMENTO ANCHE LEGALE – CONSIDERAZIONI VERSO TERZI PASSIBILI DI DENUNCIA. INVITIAMO L’INTERESSATO AD ATTENERSI ALLE REGOLE DEL BUON SENSO O SAREMO COSTRETTI, SU RICHIESTA, A SEGNALARE L’IDENTIFICATIVO DELLA SUA CONNESSIONE A CHI DI DOVERE.

  7. comunque son parole che fanno arrabbiare,io vedo gente che ha piu bisogno,essere sfrattata,e mica per questo si mette a lanciare minaccie di disordini……….

  8. Sembrerebbe che anche il Brescia Calcio risulti moroso nei confronti del Comune per anni di arretrati non pagati di affitti relativi allo stadio comunale. Non è che per caso si voglia anche lì far intervenire le forze dell’ordine per riportare a normalità la situazione evitando così di non far concludere il campionato di calcio?

  9. rolfi ed il suo vicesindaco vogliono lo sfratto. non è una questione di morosità perchè il magazzino è pronto ad assolvere ai suoi doveri. è una vendetta politica. anche chi non fa parte del magazzino (io non ne faccio parte) deve difendere quello spazio. "Non sono della tua idea, ma sono disposto a dare la vita perché tu possa esprimere la tua idea"

  10. bresciano riporta la frase di voltaire "Non sono della tua idea, ma sono disposto a dare la vita perché tu possa esprimere la tua idea"
    …si è forse dimenticato che per molti c’è il sottointeso…basta che tu non si aleghista pero’, vero?

LEAVE A REPLY