Marco Apostoli resta assessore a Rezzato perché “non c’è incompatibilità”. L’ha deciso il consiglio comunale

0
BsNews.it: notizie gratis di Brescia e provincia
BsNews.it: notizie gratis di Brescia e provincia

Marco Apostoli continuerà ad essere assessore di Rezzato. Il consiglio comunale, infatti, ha respinto la mozione di Pdl e Lega che chiedevano la sua decadenza perché socio della ditta “Grafica DP SaS”, che dal 2007 del 2010 ha ricevuto commesse per un totale di 52.728 euro dal comune, per la realizzazione di manifesti, cartelloni, materiale grafico, bloc-notes e via dicendo, stampati anche per la pubblicità degli eventi organizzati dallo stesso consigliere Apostoli. Secondo la maggioranza e il sindaco Enrico Danesi l’assessore – secondo legge – non è incompatibile con l’incarico in quanto “socio accomandante” e cioè senza il potere di compiere atti a nome della società. Una situazione confermata dal fatto che apostoli, quando della società, aveva verificato se la posizione fosse compatibile con le deleghe all’Ecologia in giunta e anche allora i tecnici avevano affermato la compatibilità tra i due ruoli.

 

 

 

 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. MESSAGGIO CANCELLATO DALLA REDAZIONE PERCHE’ CONTENEVA UNA DELLE SEGUENTI VIOLAZIONI ALLA POLITICA DEL SITO: – INSULTI O VOLGARITA’ – RAZZISMO EVIDENTE – SPAM – VIOLAZIONE DEL COPYRIGHT – CONSIDERAZIONI CHE NECESSITANO DI UN APPROFONDIMENTO ANCHE LEGALE – CONSIDERAZIONI VERSO TERZI PASSIBILI DI DENUNCIA. INVITIAMO L’INTERESSATO AD ATTENERSI ALLE REGOLE DEL BUON SENSO O SAREMO COSTRETTI, SU RICHIESTA, A SEGNALARE L’IDENTIFICATIVO DELLA SUA CONNESSIONE A CHI DI DOVERE.

  2. Leghista qualunque leggi bene!E’ accomandante? Conosci la legge? Non ha potere decisionale, niente conflitto, non scherziamo!

  3. Anche se fosse è una questione di opportunità e di stile!
    Ad altri avrebbero chiesto comunque di dimettersi nonostante la " non compatibilità ".
    Era tanto comunque che non vedevo una s.a.s., esistono ancora? magari questa appena nata ………..

  4. Ma dovevano obbligarlo ad uscire dalla società per continuare a lavorare con il comune tramite gare regolari? Non ha senso, leggi sotto

    i soci accomandanti: che rispondono delle obbligazioni contratte dalla società limitatamente alla quota conferita (responsabilità limitata).Al beneficio della limitazione della responsabilità limitata corrisponde una rigida esclusione degli accomandanti all’amministrazione della società.
    i soci accomandatari: che rispondono solidalmente ed illimitatamente per le obbligazioni sociali. Solamente ad essi è attribuita l’amministrazione (e la rappresentanza) della società

  5. E’ socio accomandante al 20%, parimenti agli altri soci accomandatari…Rezzato non è una metropoli e pertanto viente fatto tutto nell’interesse dell’assessore in questione
    Per rispondere al bresciano "siccome PDL e Lega hanno lunga esperienza in campo che tanano i bugiardi!"

  6. MESSAGGIO CANCELLATO DALLA REDAZIONE PERCHE’ CONTENEVA UNA DELLE SEGUENTI VIOLAZIONI ALLA POLITICA DEL SITO: – INSULTI O VOLGARITA’ – RAZZISMO EVIDENTE – SPAM – VIOLAZIONE DEL COPYRIGHT – CONSIDERAZIONI CHE NECESSITANO DI UN APPROFONDIMENTO ANCHE LEGALE – CONSIDERAZIONI VERSO TERZI PASSIBILI DI DENUNCIA. INVITIAMO L’INTERESSATO AD ATTENERSI ALLE REGOLE DEL BUON SENSO O SAREMO COSTRETTI, SU RICHIESTA, A SEGNALARE L’IDENTIFICATIVO DELLA SUA CONNESSIONE A CHI DI DOVERE.

  7. Guardate un pò i dati e la legge…l’accomandante non può decidere nulla…secondo voi va rischiare una cosa così per 10000€ all’anno vinti con regolare gara? ma dai!

LEAVE A REPLY