Brescia raggiunto al 91°. Serie B molto vicina

    0

    Mannini, confermando ancora una volta la (dura) legge dell’ex, fissa allo scadere il definitivo 3-3: non basta al Brescia la doppietta di Caracciolo e il bel gol di Eder. Lo spettro della Serie B si materializza sempre più chiaramente.

    In fondo, nessuno tra Sampdoria e Brescia può festeggiare fino in fondo per questo pirotecnico 3-3 andato in scena nello scontro-salvezza di Marassi. I doriani hanno evitato guai peggiori con il miracoloso pareggio siglato da Mannini al 91’ ma il misero punticino raccolto mantiene la zona pericolante solo a +1. Il Brescia getta la gara al vento per ben tre volte, nonostante un super Caracciolo.

    Il Brescia si presenta con il 4-3-1-2 del trio Diamanti-Eder-Caracciolo e punta ad una gara offensiva per mantenere vive le speranze, anche se a dir la verità nel primo tempo abbiamo pensato di più a difendere. Il gioco latita in mezzo al campo, con difese ben attente a chiudere ogni spazio, con le buone o con le cattive. Episodio da moviola al 26° il centrale bresciano Zoboli trattiene Pozzi, che cade in area in maniera sospetta. Clamorose le proteste dell’attaccante, ma forse il rigore sarebbe stato eccessivo. Sono comunque i doriani a fare la partita, sfruttando al meglio la vena sulle fasce di Laczko e Mannini ma in avanti manca lo spunto decisivo; il Brescia si chiude e riparte ma Caracciolo viene abbandonato al proprio destino.

    I primi 45 minuti non possono che concludersi con un deludente 0-0. Al 50° il primo gol: Diamanti apre sulla destra per Zambelli, il cui traversone basso pesca Eder, che sfrutta il blocco di Caraccioolo ed bravo a girarsi e trafiggere l’incolpevole Curci. Una delle azioni più belle di tutto il campionato del Brescia. La reazione della Sampdoria non si fa attendere e porta all’immediato pareggio di Pozzi (55°), che deve solo appoggiare in porta il cross perfetto di Biabiany, che approfitta dell’incredibile (!) dormita di Bega. Nei minuti successivi accade di tutto: prima Tissone pizzica la traversa con un destro da fuori, poi Mannini non aggancia una palla filtrante dopo un altro contatto dubbio tra Zoboli e Pozzi; sul ribaltamento di fronte, passiamo di nuovo con Caracciolo che sfrutta la clamorosa indecisione di Lucchini e Gastaldello per superare Curci. Tutti esultano, tranne Iachini che entra in campo per richiamare i suoi ad avere più attenzione, a stare più stretti, a difendersi con più ordine. E’ un presentimento? Al 63° Tissone, fino a quel momento semi-invisibile, entra con disinvoltura tra le maglie dei nostri centrocampisti prima di liberare un destro che si insacca nell’angolino, battendo l’incolpevole Arcari. Arcari che al 77° salva tutto parando un tiro del nuovo entrato Maccarone. All’84° nuovo gol: Diamanti lavora una gran palla sulla destra e sul suo meraviglioso cross Caracciolo prende letteralmente l’ascensore e piazza il 3-2 alle spalle di un non incolpevole Curci, sonoramente fischiato. Finale assurdo: Mannini si beve il neo-entrato Zebina (non dovrebbe essere il più esperto della difesa? tra l’altro era fresco…) e insacca da dupe passi sul palo difeso (male) da Arcari. 3a3. E’ un incubo col quale dobbiamo fare i conti.

    Il tabellino:

    SAMPDORIA-BRESCIA 3-3 (0-0)

    SAMPDORIA (4-4-2): Curci; Zauri, Gastaldello, Lucchini, Ziegler; Mannini, Tissone, Palombo, Lackzo (14′ st Guberti); Pozzi (40′ st Macheda), Biabiany (20′ st Maccarone). (A disposizione: 1 Da Costa, 4 Dessena, 11 Koman, 13 Perticone). Allenatore: Alberto Cavasin.

    BRESCIA (4-3-1-2): Arcari; Zambelli, Zoboli (34′ st Zebina), Bega, Berardi; Filippini (19′ st Vass), Hetemaj, Baiocco (29′ st Kone); Diamanti; Eder, Caracciolo. (A disposizione: 12 Leali, 16 Mareco, 30 Jonathas, 36 Lanzafame). Allenatore: Giuseppe Iachini.

    ARBITRO: Gianluca Rocchi di Firenze. Assistenti di linea Cariolato e Calcagno. Quarto uomo Pierpaoli.

    RETI: 5′ st Eder, 10′ st Pozzi, 12′ st Caracciolo, 18′ st Tissone, 39′ st Caracciolo, 46′ st Mannini.

    Note: Giornata soleggiata. Terreno in buone condizioni. Spettatori 25.000. Ammoniti: 24′ pt Laczko, 44′ pt Hetemaj, 3′ st Berardi, 12′ st Pozzi. Calci d’angolo: 9-3 per la Sampdoria. Recupero: 2′ e 5′.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. giusto andare in b, perchè in fin dei conti siamo una squadra di serie b, se ieri almeno l’attacco si è comportato da serie a segnando 3 gol ci ha pensato bene la difesa a ribadire il concetto, in altre occasioni è stato il contrario ma la sostanza non cambia, zebina zambelli dallamano mareco sono giocatori che non possono stare in questa categoria (per lo meno non come titolari) e mi pare che in più di un occasione l’abbiano dimostrato

    2. SENZA GETTARE LA CROCE SU IACHINI. MA PER TRE VOLTE NON SIAMO RIUSCITI A SBARRARE LA NOSTRA PORTA…… NEMMENO AL 91°!!!!!! QUESTA PARTITA ASSOMIGLIA TANTO A FIORENTINA-BRESCIA. MANCAVANO 20° ALLA FINE, VINCIAMO 2-0, DOPODICHE’ BECCHIAMO 3 GOL IN 20 MINUTI…… DA NON CREDERCI!!! DOPO QUELLA PARTITA SI DOVEVA IMPARARE….

    3. iachini avrà anche delle colpe però con questi giocatori non si possono fare miracoli, zebina si è fatto bere come un dilettante, mi aspetto che uno come de maio marchi così, non certo uno che ha alle spalle qualche centinaio di presenze in serie a. Siamo sempre qua a parlare dei soliti problemi, giocatori bolliti non più idonei alla categoria, mischiati con giocatori mediocri decisamente non idonei alla categoria…x come la si guardi il risultato è sempre quello, serie b!

    4. UNA VOLTA CHE AIRONE SEGNA FACCIAMO LE BELLE STATUINE ! GOL DI MANNINI? GUARDARE BENE QUEL MEDIOCRE DI KONE’ CHE E’ IN PARTE, GUARDA E BASTA ! E IL GOL DI TISSONE? AVANTI…C’E’ POSTO….TUTTI A GUARDARE CHE SI FA 30 METRI SENZA UN CONTRASTO…NIENTE !!! SQUADRA CHE STRA MERITA LA B, E NANI SE NE DEVE ANDARE CON TUTTO IL CARROZZONE DI CORIONI CHE SI E’ PRESO UNA BARCA DI SOLDI PER LA A, TRA CONTRIBUTI VARI E VENDITE…EPPURE A GENNAIO ERAVAMO A POSTO COSI’! LANZAFAME? ZANETII ? LA SQUADRA è LA STESSA CHE HA FATTO LA B, CIANCIONI RACCONTATE LA BALLE DEL VOSTRO PROGETTO BS AGLI STUPIDI..INTANTO LA PANZA VE LA SIETE RIEMPITA !!!!! VOGLIAMO LA B SENZA I CORIONI !!!!!!! CHE VI RIMPIANGE???????

    5. firenze, lecce, sampdoria..SIAMO LA SQUADRA REGINA PER LE RIMONTE DEGLI ALTRI! A IACHINI NON HO NULLA DA RIMPROVERARE, QUELLO CHE GLI HA DATO NANI E CORIONI E’ QUESTO…E NON MI PARE NEMMENO TROPPO DISPIACIUTO CORIONI SE TORNIAMO IN B…TANTO A LUI CHE GLIENE FREGA? HA FATTO I SOLDI COL BS CALCIO, RACCONTANDOCI SEMPRE E SOLO GRANDI CAZZATE, INOLTRE L’INCOMTENEZA DI NANI ..WEST HAM RETROCESSO, BS RETROCESSO…ORA VAI IN GRECIA BIDONE DI UN BIDONE CHE SEI LA ROVINA DI QUESTA MAGLIA !!!! SPARITE DA BRESCIA, MEGLO LA C CON ONORE CHE FARSI PIGLIARE PER IL CULO !!!

    6. salvezza a 40 pti ? ma dove….. significa che samp e lecce non farebbero nemmeno 4 pti e il cesena nemmeno 3…..! noi a cesena andremo con le mutande già piene perchè anche se battessimo il catania, a cesena ci sfracellano perchè hanno una fame e un agonismo che noi con quei cadaveri in campo, non potremo contrastare! serie b certa al 100%, ma se questo serve ad allontare il padre padrone bene, bis !! corioni è un furbo di prima, a noi tifosi racconta sempre un sacco di storielle, intanto per questa squadraccia chiede la luna e poi si lamenta che non lo aiuta nessuno !! rocordate maran? rischio serie a diretta ma lui esonerato, perchè? semplice, in a doveva raddoppiare gli ingaggi a tutti, quindi ecco inventata la storia che maran non anadava bene…!!! aprite gli ochhi, del bs a gino importa sega, degli euro invece eccome se gli importa !!!

    LEAVE A REPLY