Curtefranca. Una Doc da scoprire. Stasera

    0
    Bsnews whatsapp

    Un piacevole pomeriggio con la possibilità di degustare i Curtefranca Doc e Igt Sebino prodotti da 23 aziende della Franciacorta. Torna il 2 maggio l’evento Curtefranca una Doc da scoprire, alla sua seconda edizione dopo il successo del 2009 al Convento dell’Annunciata di Rovato e per la prima volta a Brescia, nella splendida cornice del Museo Mille Miglia di Sant’Eufemia.

    Qui il Consorzio per la tutela del Franciacorta, organizzatore dell’evento, allestirà i banchi d’assaggio dove i presenti potranno conoscere oltre 70 fra le migliori etichette di vini bianchi e rossi prodotti nel territorio.

    Curtefranca: una giovane denominazione appena nata

    Erede della tradizione dei vini fermi prodotti in Franciacorta, il Curtefranca Doc rappresenta ancora oggi il 20% della produzione vinicola. Sono state 2.600.000 le bottiglie di Curtefranca imbottigliate nel 2010, con una superficie rivendicata complessiva di oltre 300 ettari.

    Il nome Curtefranca è nato con l’introduzione, nel 2008, del nuovo disciplinare di produzione che ne ha modificato la denominazione, sostituendola alla precedente Terre di Franciacorta.

    Il nuovo disciplinare è nato con l’intento di valorizzare il Carmenère, vitigno storicamente presente in Franciacorta, ed ha introdotto una serie di nuovi regolamenti per favorire la crescita qualitativa.

    “Nonostante la continua crescita, il successo di critica e il continuo pubblico riscontrato in questi anni dal Franciacorta – spiega Maurizio Zanella, Presidente del Consorzio per la tutela del Franciacorta – i vini fermi del nostro territorio contraddistinti dalla Doc Curtefranca continuano a rappresentare una solida realtà che riscuote il gradimento dei consumatori e offre vette qualitative d’eccellenza”.

    Informazioni utili:

    L’evento si svolgerà dalle ore 15.00 alle 20.00 del 2 Maggio.
    Il costo d’ingresso è di €5.
    Il programma dell’evento è consultabile sul sito www.franciacorta.net

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI