Castel Mella, scarcerato l’assessore Galeazzi. Ai domiciliari le altre persone coinvolte nel caso di presunte tangenti

    0

    Bsnews.it è stato il primo sito bresciano a lanciare la notizia. Che ora ha trovato conferma ufficiale. Il Tribunale di Brescia ha annullato l’ordine di custodia cautelare per Mauro Galeazzi, l’assessore all’Urbanistica di Castel Mella che è (o era…) accusato di corruzione e peculato con altre due persone. Dunque, ora Galeazzi è un uomo libero. E la sua posizione personale sembra dividersi nettamente da quello delle altre persone coinvolte. Il geometra Andrea Piva e l’imprenditore Antonio Tassone, infatti, sono ai domiciliari. Una misura che era già scattata per Marco Rigosa, responsabile dell’ufficio tecnico di Castel Mella e assessore ai lavori pubblici di Rodengo Saiano.

     

    LEGGI LE NOTIZIE PRECEDENTI

     

    LA NOTIZIA DELL’ARRESTO

    http://www.bsnews.it/notizia.php?id=7915

     

    GLI ASSESSORI NEGANO TUTTO

    http://www.bsnews.it/notizia.php?id=7990

     

    I TRE RESTANO IN CARCERE

    http://www.bsnews.it/notizia.php?id=7996

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. Non capisco cosa sta succedendo.. li mettono tutti dentro per mandarli tutti ai domiciliari o liberi… che l’accusa stia sbagliando tutto?

    2. Ma da quando concedere il beneficio degli arresti domiciliari togliendo l’ordine della custodia cautelare significa che l’accusa sia caduta? Siete proprio così sicuri?
      Penso che l’avv. CINQUEPALMI avrebbe qualcosa da dire in proposito….

    3. Ma hai letto bene????? Galeazzi è un uomo libero, diversamente dagli altri che sono agli arresti domiciliari!!!!!
      La sua posizione sembra dividersi dagli altri!!!!

      E poi chi se ne frega di cosa direbbe Cinquepalmi!!!!!!!!

    4. Sono d’accordo chiediamo a 5palmi che di sicuro ha qualcosa da dire.Ne dice talmente tante che una più o una meno……

    5. mi sa che qualcuno non sa leggere comunque…precisiamo: SOLO per l’assessore Galeazzi non vige più l’ordine di custodia cautelare…vale a dire che non è più in stato di arresto, quindi è tecnicamente un uomo libero…ci sarà un processo, ci sarà una sentenza…e in base a quella sarà deciso se egli potrà essere riammesso nel partito leghista, o definitivamente espulso…(oltre che rispondere del suo crimine o essere rilasciato definitivamente)….da dire che se l’ordine di custodia cautelare è stato annullato, con tutte le probabilità i capi d’accusa non hanno trovato molti riscontri (almeno nei suoi riguardi).
      "gigi" e "massimo della pena", leggete…non inventatevi le cose…leggete…se fosse agli arresti domiciliari, ci sarebbe scritto: "l’assessore Galeazzi è stato messo agli arresti domiciliari"…io non la vedo questa scritta…voi si?

    6. …..il Signor Galeazzi è finito in carcere in seguito ad intercettazioni…….allo stato sembrano cadute le prove a Suo carico, e , se fosse accaduto ad uno di Noi, magari finire in carcere da innocenti? Va bene , poi la Giustizia fa il proprio corso, e se sei innocente (si spera )vieni "riabilitato" , ma nel frattempo chi Ti risarcisce del"torto" subito? Stiamo molto attenti a parlare per slogan……nella Vita non si sa mai cosa può capitare

    LEAVE A REPLY