Ponte Crotte chiuso per quattro mesi. Il 5 giugno partono i lavori

    0
    Bsnews whatsapp

    Dal prossimo 5 giugno Ponte Crotte chiuderà per quattro mesi. Dopo le operazioni preliminari delle scorse settimane, stanno infatti entrando nel vivo i lavori per la messa in sicurezza del collegamento tra le due sponde del Mella. Lavori che creeranno inevitabili malumori, soprattutto tra residenti e commercianti della zona costretti da oltre un anno a convivere con il ponte a senso unico e un passaggio “dimezzato”. “Abbiamo concentrato i lavori nel periodo estivo, così da ridurre al minimo i disagi” spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Mario Labolani. “Certo, nei prossimi mesi, con il ponte chiuso, le difficoltà non mancheranno. Sono andato di persona a parlare con alcuni commercainti e con l’assessore Margaroli (Commercio) vedremo cosa sarà possibile fare. Noi comunque contiamo di poter riaprire quel passaggio prima dell’inizio delle scuole. Abbiamo anche previsto un premio per l’impresa, così da accelerare i tempi: 500 euro per ogni giorno guadagnato”. Certo è che non si poteva fare altrimenti. Nell’aprile dello scorso anno, durante un sopralluogo, i tecnici notarono che le banchine laterali del ponte erano in condizioni pessime. In pratica a rischio crollo. A quel punto la Loggia dovette correre ai ripari e decise di rendere il ponte a senso unico, in modo che le vetture passassero solo sulla struttura centrale, quella storica, ancora ben solida.

    Ora però è arrivato il momento di intervenire per rimettere a nuovo l’infrastruttura e ripristinare il doppio senso di marcia. La prima fase del progetto – avviata oggi – prevede la sistemazione della grande rotonda all’incrocio tra via Oberdan e la tangenziale Montelungo. La maggior parte del traffico da e per l’oltre Mella si scaricherà infatti su quello svincolo. Così il Comune ha studiato alcune contromisure per assorbire il traffico aggiuntivo: in pratica saranno sistemate in modo definitivo le svolte dirette su via Risorgimento e le corsie aggiuntive della rotatoria.

    Dal 5 giugno, invece, partiranno i lavori veri e propri. In pratica l’intervento ha il duplice scopo di salvaguardare la forma del ponte ad arco esistente (vincolato dalla sovrintendenza), ricostruendo ex novo le banchine laterali e aggiungendovi – realzate – due passerelle ciclo-pedonali.

    Nel dettaglio l’intervento prevede

    • demolizione degli sbalzi esistenti

    • demolizione dello strato non strutturale dell’arco (circa 45 cm)

    • costruzione di una nuova soletta in calcestruzzo di 30 cm di spessore e larga 7.40 metri

    • costruzione mediante una struttura leggera in acciaio ancorata alla soletta in cemento armato e lamiera grecata di due nuove piste ciclopedonali monosenso

    • realizzazione di una carreggiata stradale a doppio senso larga 6.50 metri

       

    I lavori dureranno, come detto, 120 giorni. Ma l’obiettivo è di concluderli prima. Il costo è invece stimato in 653mila euro.  

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    UN COMMENTO

    1. ma perché non li hanno fatti subito quetsi lavori??? Un anno a senso unico, ora quattro mesi con il ponte chiuso. Se partivano subito si guadagnava un anno…mah…

    RISPONDI