Vertici del Pd a Canton Mombello (in visita): Situazione drammatica

    0
    Bsnews whatsapp

    Visita a dir poco “devastante”. Questa la parola utilizzata da alcuni rappresentanti del Pd cittadino per descrivere ciò che hanno osservato all’interno del carcere di Canton Mobello nel quale hanno compiuto ieri un sopralluogo.

    Gianbattista Ferrari, Giuseppe Ungari e Roberto Cammarata hanno toccato con mano cosa significhe essere recluso a Canton Mombello, uno dei carceri peggiori d’Italia. Ciò che maggiormente ha colpito e lasciato senza parole i rappresentanti in visita è il fatto che alcune micro-celle da 14 metri quadrati siano occupate addirittura da 8 detenuti. Una situazione insostenibile, da denuncia, che costringe i detenuti a fare i turni persino per stare in piedi tanto è poco lo spazio calpestabile. Per non parlare dei servizi igienici, con impianti vecchi, malandati, assolutamente insufficienti visto il numero dei detenuti in ogni cella.

    Non solo critiche da parte del Pd, anche proposte concrete sono state avanzate dopo la visita. Ad esempio quella di ripristinare l’intera somma destinata all’agente di rete, una persona che cura le relazioni tra i carcerati e il mondo esterno. Oppure fornire al detenuto un kit di entrata in carcere (sapone, spazzolino, dentifricio, una maglietta pulita, carta da lettera) e un kit di uscita (un elenco delle associazioni solidali, un biglietto dell’autobus, una scheda telefonica). O ancora destinare almeno 25mila euro l’anno alle associazioni che sostengono le attività in tra genitori e figli. Ma la cosa più urgente sarebbe trovare un nuovo carcere: l’amministrazione Paroli lo mise nel programma elettorale individuando la zona adatta vicino al carcere di Verziano. I tre membri del Pd sollecitano delle risposte.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    UN COMMENTO

    1. 8 DETENUTI IN UNA CELLA DI 14 MQ: UNA COSA VERGOGNOSA!!!! DA CONSIDERARE COME UNA DOPPIA PENA:. MI VERGOGNO DI VIVERE IN UN PAESE COSI INCIVILE!!!

    2. La situazione è insostenibile da troppi anni, il programma elettorale della giunta Paroli è vecchio di tre anni e, come la gran parte delle prese di posizione della politica sul mondo dei detenuti, non va oltre la ricerca dell’effetto annuncio. La realtà è che dei detenuti non importa niente a nessuno e la politica ritiene più pagante, in termini di consenso, il non sempre inconfessato assunto "hanno sbagliato, che soffrano". Qualcuno dovrebbe spiegare alla gente che la natura rieducativa della pena non è solo un astratto, per quanto nobile, principio costituzionale, ma un interesse di tutti. È provato che dal modo di esecuzione della pena dipende direttamente il tasso di recidiva: pene eseguite con intento realmente rieducativo e con ricorso alle pene alternative, riducono drasticamente la ricaduta nel reato di coloro che hanno scontato la condanna, e questo è, evidentemente, un modo di rendere la società più sicura e più umana. Ma bisogna lavorarci tutti i giorni, per educare a questa verità un’opinione pubblica assuefatta a messaggi forcaioli dall’interesse elettorale di chi ha prosperato sul mito dell’insicurezza.

    3. io nè metterei di più….. così la prossima volta ci penserebbero prima di commettere reati…..altrimenti bisogna fare come dice il pd tutti liberi……..

    4. bisognerebbe ristrutturare canton mombello e farci all’interno dei bellissimi monolocali con aria condizzionata e tv al plasma dotati di ogni confort …ma stiamo scherzando???? proviamo a vedere come sono sistemati nelle carceri a cuba o in brasile e poi che si lamentino!!! dovevano pensarci prima di commettere reato altro che doppia pena !!!

    5. per Raf e bacco: capisco che oramai la nostra costituzione sia passata di moda, ma per ora è ancora la carta fondamentale della nostra repubblica. e in quella carta si parla di ruolo rieducativo del carcere, non solo di luogo di punizione. anzi, si dice che la pena non può consistere in trattamenti contrari al senso di umanità ("Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato") secondo voi che tipo di rieducazione ci può essere se in una cella stanno 8 detenuti?

    6. @ hasta, concordo con te e con il principio costituzionale che hai citato, ma secondo te, legandomi al sovraffollamento del carcere dovuto principalmente dal numero di "ospiti" non cittadini Italiani, dovremmo farci carico di rieducare anche i detenuti non italiani ?

    7. 8 persone in 14 metri quadrati è uno schifo carcere o non carcere,oltretutto a canton mombello ci finisce anche gente in attesa di giudizio,cioè gente che probabilmente non ha fatto nulla….non dico le tv al plasma ma è palese che il cacere di brescia sia vecchio malandato e troppo piccolo per le esigenze attuali…poi ci sarebbe molto da discutere sul fatto che la maggioranza di chi è li dentro sono spacciatori per i quali forse una struttura complicata come un carcere è eccessiva e se ne potrebbero costrure altre riservate a loro,meno costose da creare e gestire,ma questa è un altra faccenda

    8. Si informi meglio!!!!
      Diversamente dal Pd che con le sue inutili visite si fa pubblicità sulle disgrazie altrui, la Giunta Paroli e la sua maggioranza da quando governano Brescia hanno fatto tantissimo per la situazione dei detenuti.
      I contatti con le direttrici dei due carceri cittadini è continuativo e le cose realizzate non sono mai nemmeno passate per l’anticamera del cervello a Corsini. Anzi tra le poche cose che fece Corsini ci fu quella di togliere la pensilina fuori dal carcere (contro il parere dell’allora direttrice) lasciando i parenti dei detenuti in attesa di visita fuori sotto l’acqua.
      E vogliamo parlare dei frigoriferi acquistati che oltre a permettere ai detenuti di avere bevande fresche hanno notevolmente ridotto il consumo di acqua che veniva lasciata aperta per tenere le bottiglie fresche??
      Vogliamo parlare delle numerose iniziative culturali, ludiche, sportive che grazie all’amministrazione si svolgono in carcere?
      Vohgliamo parlare della Biblioteca di Verziano realizzata grazie al contributo dell’amministrazione?
      Vogliamo parlare della pittura messa a disposizione dall’ammiistrazione che avrà il doppio beneficio di rintiteggiare il carcere ma di impiegare i detenuti stessi in attività utili??
      Vogliamo parlare delle strutture sportive procurate attraverso l?interessamento dell’amministrazione e dei corsi che verranno realizzati???

      NO SPOT ELETTORALI, MA MOLTI FATTI!!!!!!!!
      NON MERO ASSISTENZIALISMO, MA INTERVENTI MIRATI ED UTILI!!!!!!!

    9. ma la gente crede ancora a quelli del pd? LORO DEVONO SEMPRE FAR VEDERE CHE QUELLO CHE FANNO LE ALTRE FORZE POLITICHE FA’ SCHIFO…..SOLO LORO FANNO LE COSE FATTE BENE (abbiamo visto)gli anni passati…….

    RISPONDI