Gitti pronto a lanciare un nuovo partito: “Un nostro candidato alle elezioni 2013”

0
Il deputato Pd Gregorio Gitti
Il deputato Pd Gregorio Gitti

Un nuovo partito, con proprio candidato sindaco e proprie liste. E’ questo il progetto a cui sta lavorando Gregorio Gitti che ieri, in occasione della presentazione del nuovo numero della rivista “Città & Dintorni”, ha tratteggiato il lavoro da mettere in campo nei prossimi due anni. “Vogliamo fare un partito, non uno dei tanti movimenti civici ormai datati” si legge sull’edizione odierna di Bresciaoggi. “Un partito capace di raccogliere la forte eredità del cattolicesimo locale ma di guardare anche al lavoro di non schierati come Laura Castelletti o Francesco Onofri”.

 

Il manifesto del nuovo soggetto è racchiuso nell’editoriale della rivista, firmato da Davide Gasparetti. “C’è una città che ha ancora qualcosa da proporre in termini di passione civile, solidarietà e senso della comunità attraverso l’impegno dei singoli che si fanno stranieri all’andazzo presente, di movimenti legati alla tradizione cattolica o di associazioni ormai slegate dalla politica. È arrivato il momento di avviare un’ostinata ricerca di persone capaci di modificare la situazione e di avviare un movimento culturale civile politico che unisca e faccia emergere dalla solitudine in cui si trovano i molti che sognano un nuovo e diverso futuro”. L’idea è quella di contrastare l’imbarbarimento dell’attuale classe politica, dove regnano “partiti alla deriva, mediocrità delle rappresentanze istituzionali, liste personali, politici referenti di se stessi che paiono in difficoltà a delineare un progetto politico comunitario”

 

Ha spiegato ancora Gitti: “Dobbiamo far nascere dal basso una proposta; lavoreremo sodo in questi due anni per non arrivare impreparati come sempre all’appuntamento con le urne, Brescia deve ritornare all’eccellenza”. Accanto a lui anche Alfredo Bazoli, consigliere comunale del Pd: “Avvieremo un processo, ridaremo fiato e coscienza alla politica, agli stessi partiti che hanno deluso, pure quelli che auspicavamo diversi”.

 

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Secondo me Gitti, come al solito, si è lasciato prendere un pò la mano. Bazoli e Gasparetti non credo abbiano gradito!!

  2. Ma cosa era conferenza stampa di famiglia… Per fortuna che devono partire dal basso(lago). Ma ci restituiscano asm questi personaggi.

  3. MESSAGGIO CANCELLATO DALLA REDAZIONE PERCHE’ CONTENEVA UNA DELLE SEGUENTI VIOLAZIONI ALLA POLITICA DEL SITO: – INSULTI O VOLGARITA’ – RAZZISMO EVIDENTE – SPAM – VIOLAZIONE DEL COPYRIGHT – CONSIDERAZIONI CHE NECESSITANO DI UN APPROFONDIMENTO ANCHE LEGALE – CONSIDERAZIONI VERSO TERZI PASSIBILI DI DENUNCIA. INVITIAMO L’INTERESSATO AD ATTENERSI ALLE REGOLE DEL BUON SENSO O SAREMO COSTRETTI, SU RICHIESTA, A SEGNALARE L’IDENTIFICATIVO DELLA SUA CONNESSIONE A CHI DI DOVERE. – NON SI APRONO DIBATTITI PER I MESSAGGI CANCELLATI: CHI VOLESSE SPIEGAZIONI SCRIVA A info@bsnews.it

  4. sono come la gramigna:ti pare che sia stata estirpata ma in realtà ricresce dalle radici nascoste.Sono le solite minestre riscaldate.
    La vecchia borghesia cattocomunista è difficile che molli,ha gestito x troppi anni il patrimonio bresciano e… di padre in figlio e nipote (il gruppo degli avvocati ,son sempre loro!
    eppoi partono dal o…in basso.

  5. USSIGNUR E QUESTI CHE COSA HANNO DI PIU’ DEI CONSIGLIERI IN CARICA NEL PD? CHE SONO PERSONE CON CAPACITA’ E CONSENSO?, MA FATECI CAPIRE!!! I SOLDI?

  6. Non capisco perché vi agitate… Forse vi turba che stia nascendo qualcosa che va oltre i vecchi schieramenti e le vecchie logiche politiche?

  7. Auguri a Gitti, se non è solo un tentativo di rifare il vecchio Pd………….. Altrimenti siamo pronti al dialogo!

  8. Un breve ragionamento. Quante massaie conoscono oggi Gitti? Ben poche. Il suo nome è noto soprattutto a chi conosce l’economia e la politica. Dunque ne devo dedurre che chi lo critica con determinate argomentazioni (come chi lo sostiene), sia qualcuno impegnato in politica…. Nemici? O persone che hanno paura del suo progetto?

  9. non capisco certe critiche "preventive" (o prevenute). vediamo prima cosa ha da proporre, e poi in caso critichiamo nel merito…

  10. Io non ho preconcetti… Benvenuto a Gitti e a chiunque voglia fare qualcosa di nuovo… questa politica a me sta nauseando…

LEAVE A REPLY