Brescia-Parma, da giugno più treni e orario cadenzato

0
Treno

Dal 12 giugno, in occasione dell’entrata in vigore dell’orario estivo, sulla direttrice ferroviaria Brescia-Piadena-Parma verrà attivato un nuovo progetto di cadenzamento orario finalizzato all’inserimento della linea nei sistemi degli assi principali Milano-Cremona- Mantova e Milano-Brescia-Venezia e al miglioramento della stabilità della frequenza delle corse.
Le novità sono contenute nell’accordo sottoscritto oggi al Tavolo convocato dall’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Raffaele Cattaneo, cui sono intervenuti rappresentanti anche dell’Emilia Romagna, degli Enti locali e dei rappresentanti dei pendolari.

 

UNA CORSA OGNI 60′ E 120′ – Nel nuovo orario sono previste corse ogni 30 minuti nelle ore di punta e un servizio ogni 60 e ogni 120 minuti dalle 5 alle 21,30 tutti i giorni dell’anno in tutte le fermate lungo il percorso. Il tempo di percorrenza base per l’intera tratta è previsto in 1 ora e 50 minuti. E’ prevista inoltre la sperimentazione di una corsa diretta la sera da Parma a Brescia con un tempo di percorrenza inferiore ai 30 minuti.

 

CORRISPONDENZE SISTEMATICHE NEI NODI DI PIADENA E BRESCIA – Alla stazione di Brescia sono previste corrispondenze sistematiche verso Milano Centrale e Venezia, mentre a Piadena le corrispondenze riguarderanno i treni della Milano-Cremona-Mantova, per realizzare i nuovi collegamenti Parma-Cremona e Brescia-Mantova.

 

“Il lavoro congiunto svolto in questi mesi nel corso degli incontri tecnici e politici – ha dichiarato l’assessore Cattaneo – ha portato alla proposta sottoscritta dai partecipanti al Tavolo. Il nuovo orario costituisce una valida forma di potenziamento e razionalizzazione delle possibilità di spostamento lungo la linea. Il servizio è impostato secondo una logica di distribuzione delle corse più omogenea, studiata per migliorare l’offerta in vista del prossimo cambio orario”.

 

 

Leggi il comunicato sul sito della Regione Lombardia

Comments

comments

LEAVE A REPLY