“Pedalando tra le facoltà”, l’Università Statale promuove la mobilità eco-sostenibile

0

Le ultime indagini lo confermano: Brescia è una delle città più inquinate del nostro Paese. In particolare, la Leonessa è al quarto posto in Italia tra quelle che hanno superato il limite consentito (35 giorni) di superamento dei valori di polveri sottili, con un parametro di ben 63 giorni di sforamento. Sempre più importante diventa, quindi, l’utilizzo di mezzi di spostamento che non vadano a gravare su una situazione già di per sé allarmante, come ad esempio la bicicletta, strumento ideale per conciliare ecologia, economia e mobilità urbana.

Per incentivare l’uso delle due ruote nella nostra città, l’Università Statale di Brescia promuove la terza edizione di “Pedalando tra le facoltà”, una biciclettata tra le vie del centro storico in programma per venerdì 20 maggio. La manifestazione nasce su iniziativa del Mobility Manager e del Tavolo per la Mobilità, con il contributo e la collaborazione dell’Amministrazione Comunale, Brescia Trasporti, Brescia Mobilità e Sintesi SpA. “Con questa importante iniziativa – sostiene il Prorettore Vicario Daniele Marioli – l’Università di Brescia diventa ‘ecosostenibile’. Il nostro ateneo è da sempre impegnato a promuovere questo tipo di attività, che coinvolgono l’intera cittadinanza bresciana. Se consideriamo, poi, il nostro bacino d’utenza di circa 15.000 studenti, possiamo senz’altro affermare che si tratta di un’iniziativa cui teniamo molto, perché porta con sé un messaggio vitale per la nostra città e i nostri giovani”.

L’iniziativa rappresenta una ricorrenza importante anche per il Comune di Brescia, inserita in un quadro variegato di interventi, spunti, iniziative promozionali a favore della ciclo mobilità. “L’Assessorato alla Mobilità e traffico di questa Amministrazione – spiega il Vice Sindaco Fabio Rolfi – ha messo in campo da sempre iniziative a favore dell’uso della bicicletta, come lo sviluppo del bike sharing ‘Bicimia’, che vedrà presto aggiungersi altre 12 ciclostazioni alle 27 già esistenti (leggi qui la nostra anticipazione, ndr), l’organizzazione della Giornata della bicicletta di domenica e la stesura di un documento di analisi e studio che individua la futura rete ciclabile primaria. Ed è fondamentale che vi siano momenti condivisi tra le istituzioni, in particolare quella comunale e quella universitaria, per portare avanti insieme iniziative che coinvolgono molti giovani”.

Un concetto di grande attualità e importanza, come sottolinea anche Giovanna Prandini, Presidente di Sintesi Spa: “Anche quest’anno sosteniamo con grande piacere l’iniziativa ‘Pedalando fra le facoltà’, mettendo a disposizione l’assistenza dello staff ‘bicimia’. Grazie al confronto con il Mobility Manager e i rappresentanti degli studenti, Sintesi ha nei fatti incentivato la mobilità in bicicletta, con alcune azioni molto importanti come l’abolizione della cauzione per gli studenti universitari, l’estensione del servizio bicimia 24 h su 24, la semplificazione della stipula del contratto (oggi disponibile on-line), le convenzioni per il noleggio bici alle scuole e molto altro. Grazie anche a queste azioni il numero di abbonati a ‘Bicimia’ ha superato le 4.450 unità e il numero delle transazioni registrate in marzo è stato pari a 17.000, oltre il doppio rispetto allo scorso anno. Numeri che rappresentano un risultato di grande soddisfazione per tutti noi”.

 

Pedalando tra le facoltà” è rivolta in particolare agli studenti, ai docenti, ai ricercatori e al personale tecnico amministrativo dell’Università, ma tutti i cittadini interessati potranno prendere parte al pomeriggio sulle due ruote, come spiega il professor Giulio Maternini, Mobility Manager dell’ateneo: “I primi dovranno iscriversi entro sabato 14 Maggio 2011 sul sito www.unibs.it, gli altri potranno farsi trovare al momento del ritrovo, fissato alle 14.30 presso la facoltà di Ingegneria (Via Branze 48). Il corteo, attraversando le vie cittadine e passando tra le Facoltà situate nel centro storico, farà una prima sosta al Conservatorio, dove sarà possibile ascoltare nel salone da Cemmo una breve esibizione del coro del Conservatorio. La seconda tappa, che avverrà presso la sede del Rettorato, prevede dei brevi interventi da parte di alcuni rappresentanti dei partner dell’iniziativa. L’arrivo, presso la Sede del Corso di Laurea in Scienze Motorie, è previsto per le 17:30. Qui sarà allestito un buffet e a seguito dell’estrazione tra i partecipanti di numerosi premi, gentilmente messi a disposizione dagli sponsor, si potranno ascoltare alcune esibizioni musicali eseguite da studenti e da personale dell’Università”.

Come nelle passate edizioni, è stata posta particolare attenzione ad un elemento di sicurezza riguardante i ciclisti: quest’anno ai partecipanti saranno distribuiti dei kit luci (costituiti da un fanale anteriore e un fanale posteriore a led luminosi) da installare sulla bicicletta per garantire la visibilità nelle ore serali. In caso di pioggia la manifestazione verrà svolta il giorno venerdì 27 maggio 2011.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. Mai visto tanti grossi nomi per un’iniziativa certamente.. "importante". Spero che non 1 € delle tasse degli studenti venga usato per questa edificante iniziativa. Ma le associazioni studentesce non dicono nulla?

LEAVE A REPLY