Bimbo si sporge dalla finestra dell’oratorio e cade: volo di 4 metri

    0

    Si trovava in oratorio per la lezione di catechismo. Erano circa le 15, la sua classe di 5° elementare stava prendendo il posto della classe precedente. La lezione non era ancora iniziata quando Erik, 10 anni, residente nella frazione di Eno di Vobarno, si è affacciato alla finestra, ha perso l’equilibrio ed ha fatto un volo di 4 metri fino a terra.

    Uno spavento terribile per l’insegnante-catechista, preoccupatissima soprattutto dal fatto che Erik perdesse sangue dalla bocca. Immediata la chiamata ai soccorsi: prontamente sono giunte sul posto l’eliambulanza in arrivo dal Civile e un’ambulanza.

    Esauritosi lo shock iniziale, e appurato che il tagazzino perdeva sangue dalla bocca solo perché si era morso un labbro, le persone che l’hanno soccorso hanno chiamato i genitori del ragazzino. Davvero incredibile che Erik sia atterrato al suolo in piedi: grazie a questo fatto le gambe sono riuscite ad attutire la caduta, e ad evitare guai maggiori.

    Perché il ragazzino sia caduto, resta un mistero. Forse si è sporto troppo per salutare il fratellino, che aveva seguito la lezione prima di lui, forse solo per salutare un amico. Comprensibilmente preoccupatissimi i suoi genitori, giunti sul posto e poi direttisi all’ospedale dove Erik è stato trasportato. Le sue condizioni non sono gravi. Se la caverà.

    Comments

    comments

    Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

    Per favore lascia il tuo commento
    Per favore inserisci qui il tuo nome