Nuova cordata per il Brescia, la prima fumata è grigia. Intanto Iachini potrebbe restare anche in serie B

    0

    Era solo il primo incontro e, come era prevedibile, è arrivata una fumata grigia. Ma il vertice di ieri in Aib per disegnare i nuovi assetti societari del Brescia Calcio potrebbe presto dare frutto. Massimo un mese, dicono i bene informati. Anche perché poi servirà il tempo per costruire la nuova squadra, calibrata in base alle ambizioni e alle possibilità societarie.

    Intanto ieri in via Cefalonia si sono seduti attorno al tavolo Corrado Faissola, presidente del Consiglio di Sorveglianza di UBI Banca, main sponsor delle rondinelle, Luca Saleri, vice presidente del Brescia Calcio e partner di Corioni dal 2007 e due imprenditori i cui nomi in questi giorni sono spesso finiti sui giornali per un possibile ingresso (o acquisto) della società: Ettore Lonati, presidente dell’omonimo gruppo meccanotessile, e Giuseppe Pasini, presidente del gruppo Feralpi di Lonato (oltre che della Feralpi Salò). Assenti ieri ma potenzialmente interessati anche Marco Bonometti delle Officine Meccaniche Rezzatesi, Antonio Gozzi, presidente della Virtus Entella, e Attilio Camozzi, presidente del gruppo di famiglia, oltre che altri piccoli imprenditori. Non più interessato pare invece essere Silvestro Niboli (Fondital)

    La riunione è durata un’ora e mezza e sarebbe servita per illustrare un «business plan» elaborato da uno studio di consulenza milanese per conto di Corioni e del presidente di Banca Intesa Giovanni Bazoli, ieri assente, ma “regista” di questa trattativa. Il piano dovrebbe prevedere la creazione di una newco che rilevi il debito di Corioni verso Ubi Banca. All’uscita bocche cucite e nessun commento anche se i conti pare abbiano messo sul «chi va là» Pasini e Lonati (l’ultimo bilancio – riferito alla scorsa stagione – parla di una perdita di 10 milioni). Nei prossimo giorni sono previsti nuovi incontri.

    Corioni – che in serata si è detto ottimista – pare avere comunque predisposto un piano B: se la trattativa dovesse fallire il presidente andrebbe avanti da solo, o con qualche partner aggiuntivo, anche se in quel caso la parola d’ordine sarebbe ridimensionamento.

     

    Intanto sul fronte sportivo va registrata la disponibilità di Beppe Iachini a restare anche in serie B. Domenica alcune sue dichiarazioni avevano destato perplessità (“Io e il mio staff ci sentiamo di meritare la serie A”). Ieri il tecnico ha precisato che quella frase “è stata estrapolata da un discorso più ampio, nel quale esprimevo tutto il rammarico per aver ottenuto due promozioni e non aver potuto dare continuità al mio lavoro nel massimo campionato” si legge sull’edizione odierna del Giornale di Brescia. “Con quella frase” ha proseguito Iachini “non volevo certo peccare di presunzione oppure lavarmi le mani. Io anzi sono disponibile ad ascoltare proposte ed eventuali progetti affascinanti e ambiziosi. Sono legato a Corioni e alla piazza da stima e affetto. Ne riparleremo a fine maggio”. Ma ovviamente molto, se non tutto, dipenderà dai nuovi sviluppi societari.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. piano B???? speriamo proprio di NOOOOOO!!!! anche perchè in quel caso sarebbe meglio parlare di piano C!!! con Corioni ancora presidente questa colta rischiamo davvero di retrocedere in C…mah..

    2. Solito copione, gli imprenditori e le cordate che si avvicinano, annusano l’aria e poi scappano…il risultato è sempre lo stesso Corioni e family che restano al comando; troppo comoda pretendere aiuti e poi reastare sempre sul ponte di comando!!! 1000 volte meglio fallire ma almeno che corioni sparisca dal brescia!!

    3. da quel che ho saputo mi sembra che si voglia fare un’operazione modello scatole cinesi…insomma, una nuova società senza che nessuno metta davvero i soldi!!! spero che non sia così perché altrimenti (corioni o meno) non ci sarà nessun futuro per questa squadra

    4. ma dico io è così difficile prendere come modello società stabili e serie, pur sempre provinciali, come chievo e atalanta, e fare lo stesso??? è ora di finirla con le prese in giro, i proclami e l’improvvisazione, è soprattutto ora di finirla con la conduzione aziendale del brescia calcio!!!

    5. RIPETO QUANTO DETTO : BRESCIA CALCIO SPA NON HA NULLA DI PROPRIETA’ IN BILANCIO, NE’ STADIO, NE’ INFRASTRUTTURE ( AFFITTA IL TOURING ),NE’ UN MARCHIO VALIDO DA VENDERE. L’UNICA COSA CHE SULLA CARTA POTREBBE AVERE UN VALORE SAREBBERO I GIOCATORI, MA CON LA SERIE B SE PRIMA CARACCIOLO LO VENDEVI A 2,5 MIL ORA VALE LA META’, QUINDI ANCHE IN QUESTO SETTORE E’ OVVIO UN GROSSO RIDIMENSIONAMENTO. I DEBITI INVECE RIMANGONO. NON PENSO, CONOSCENDO GLI IMPRENDITORI LOCALI, CHE QUALCUNO ABBIA LA VOGLIA DI FARE " BENEFICENZA ", ANCHE PERCHE’ SAREBBE SOLAMENTE UNA SCOMMESSA. CORIONI IN QUESTI ANNI HA VISSUTO COL BRESCIA CALCIO, TANTI SOLDI SONO STATI PRESI L’INDOMANI DELLE VENDITE DI TONI, MATUZALEM, APPHIA,BRIGHI, DIANA ETC ETC..INFATTI IL CAMPIONATO DOPO CON DE BIASI LA SQUADRA ERA GIA’ STATA SMANTELLATA E LA SERIE B E’ STATA COSA CERTA. IO MI AUGURO CHE BRESCIA CALCIO SPA COSI’ COME E’ ORA FALLISCA, CHE RINASCA DOMANI SENZA MAI PIU’ PERSONAGGI CHE NE HANNO FATTO UNA PROPRIETA’ FAMILIARE E BASTA, NASCONDENDO TANTE VERITA’ E ILLUDENDO TUTTI CON PROGETTI, PROCLAMI, MEZZE PROMESSE, E LA CONSEGUENTE NOMINA DI AMICI, PARENTI ETC ETC ALL’INTERNO DEL BS CALCIO NE HA POI DECRETATO LA VERA ROVINA !MI CHIEDO ANCORA CON CHE CORAGGIO IL SIG,NANI PARLI ANCORA, STIA ZITTO E SE NE VADA ! BS HA DEGLI IMPRENDITORI SERI, TALMENTE SERI CHE PRIMA DI SBORSARE GLI EURO A FONDO PERDUTO, VI ASSICURO CHE PENSANO AI PROPRI OPERAI PRIMA E ALLA LORO DI AZIENDA! CHE SI ARRANGI IL CORIONI, HA VOLUTO CAVALCARE L’ONDA DA PADRE PADRONE, IMBASTENDO UNA SOCIETA’ CHE OGGI E’ LA VERGOGNA DEL CALCIO ITALIANO E PURTROPPO DI TUTTI I VERI TIFOSI. RICORDATE SEMPRE QUANDO GHIRARDI, PRIMA DI PIGLIARE PARMA, BUSSO’ ALLA PORTA DEL GINO…..CHIEDETEVI PERCHE’ SE NE FUGGI’ E ANCORA OGGI PREFERISCE NON PARLARNE !!!!! BASTA, BASTA, BASTA, NESSUN ONORE PER QUESTA MAGLIA, NESSUN RISPETTO PER I TIFOSI CORIONI, E HAI LA PRETESA CHE CORRANO ALLO STADIO….HAI LA PRETESA, ADESSO CHE GLI IMPRENDITORI TI AIUTINO, QUANDO HAI SAPUTO SACCHEGGIARE E DEVASTARE IL SETTORE GIOVANILE CHE NON ESISTE PIU’ !!!! MA VA VIA TE E IL TUO CARROZZONE !!!!!!

    LEAVE A REPLY