Mille Miglia, Mr Bean meglio di Hakkinen (per ora). Pericolo rientrato per le ragazze investite. Ecco i video della punzonatura

0
Bsnews whatsapp

Puntano verso San Sepolcri le 375 auto d’epoca della Mille Miglia, impegnate nella seconda tappa che stasera li porterà fino a Roma.

Alla fine della prima tappa, che si è conclusa in nottata a Bologna, risulta essere in testa l’equipaggio composto dagli argentini Claudio Scalise e Daniel Claramunt, a bordo di un’Alfa Romeo 6C 1500 GS del 1933 partita con il numero 57. Al secondo posto l’equipaggio bresciano Mozzi-Biacca sull’auto numero 49, una Aston Martin Le Mans del ’33. All’ultimo gradino del podio provvisorio Enrico e Fabio Scio con l’Alfa Romeo 6C 1750 Gran Sport del ’31, sessantunesima alla partenza. E’ soltanto all’undicesimo posto, invece, il più volte campione della Mille Miglia Giuliano Canè.

Tra i vip in gara si segnala il buon piazzamento dell’attore britannico Rowan Atkinson. Mister Bean, co-driver di una BMW 328 Mille Miglia Roadster con numero 87, ha concluso la prima tappa al quarantasettesimo posto. Il motociclista Giacomo Agostini con Jochen Maas, partito col numero 45, è in 349esima posizione; Mika Hakkinen e Juan Manuel Fangio sono 344esimi. La classifica completa è consultabile sul sito web www.1000miglia.eu.

Le auto, partite alle 8 in punto di stamani da Bologna, hanno prima raggiunto la Repubblica di San Marino attorno alle 11 e ora puntano – come detto – verso Sansepolcro dove è prevista la sosta per il pranzo. Tra i primi fortfait va segnalato quello del giornalista ell’Ansa Pier Francesco Frerà che insieme al copilota Enzo Castellaneta era alla edizione 2011 della Mille Miglia. La loro automobile, una 1100 TV del 1954, si e’ fermata all’altezza di Faenza per un problema tecnico non riparabile in loco.

 

Intanto sembrano meno gravi del previsto le condizioni delle due ragazze travolte ieri sera da una Ferrari. “L’ospedale locale che sta seguendo tutti gli accertamenti ha confermato per le ragazze fratture ad una gamba e circa 40 giorni di prognosi” si legge infatti in una nota dell’organizzazione. “Le ragazze sono state immediatamente soccorse grazie all’autoambulanza dell’organizzazione che era nelle immediate vicinanze e alla connessione satellitare installata su tutte le vetture. Il Comitato organizzatore Mille Miglia e Ferrari Tribute profondamente dispiaciuti dell’accaduto augurano alle persone coinvolte una pronta guarigione”.  

 

Qui potete invece (ri)vedere alcuni momenti della punzonatura di ieri in piazza Loggia

Mille Miglia, la punzonatura – due – tre

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI