Mille Miglia, in testa i bresciani Miozzi-Biacca. Stasera (dalle 22) l’arrivo in viale Venezia

0

Arrivo trionfale a Roma, ieri sera, per le auto d’epoca della Mille Miglia, che nella capitale hanno terminato la seconda tappa della corsa. I dati provvisori incoronano l’equipaggio bresciano Mozzi-Biacca su Aston Martin Le Mans del ’33. Al secondo posto, in rimonta, Bruno e Carlo Ferrari a bordo di una Bugatty Type 37 del 1927, mentre scendono sul gradino più basso del podio gli argentini Claudio Scalise e Daniel Claramunt, che con un’Alfa Romeo 6C 1500 GS del ’33 avevano trionfato nella prima tappa.

La lotta per le prime posizioni si è consumata tutta sulle impegnative prove montane del Carpegna e del Terminillo, che ha accolto le vetture anche quest’anno con sprazzi di neve lungo la strada. Le difficoltà non hanno però spaventato l’attore inglese Rowan Atkinson. Mister Bean, 47esimoo dopo la prima tappa, è riuscito a restare nei primi cento, piazzandosi all’87esimo posto. Il motociclista Giacomo Agostini, con Jochen Maas, ha scalato dieci posizioni, passando dal 349 al 339. Ancora più netta la ripresa di Mika Haekkinen e Juan Manuel Fangio, saliti dal 344esimo al 308esimo posto.

L’ultima tappa, in programma oggi, è di sicuro quella più impegnativa: gli equipaggi hanno lasciato Roma alle 6,30 del mattino. Alle 7.10 l’ingresso della prima vettura nell’autodromo di Valle Lunga che ha accolto per la prima volta la Mille Miglia. All’interno del circuito gli equipaggi hanno effettuato – in ordine di partenza – le prove tecniche che sommate agli altri tempi rilevati durante il percorso consentiranno di eleggere il trionfatore della Freccia Rossa. Il percorso di oggi prevde il passaggio a Siena, Firenze, Modena, Cremona e infine Brescia. L’arrivo in viale Venezia è previsto a partire dalle 22.

Comments

comments

1 COMMENT

LEAVE A REPLY