Leonessa: Buona la prima. Contro Trapani è 1-0

    0

    E’ iniziata alla grandissima la serie che potrebbe determinare l’accesso alla Lega2 per la Leonessa Basket Brescia, che è andata a vincere 85 a 81 in casa del Shinelco Trapani.

    Il palazzetto dei siciliani è una vera e propria arena, infuocata dalla temperatura e soprattutto dal calore dei tifosi che non fanno mancare l’apporto alla squadra del cuore per tutti e 40 i minuti della gara. I ragazzi della Leonessa però non si fanno intimidire, macinano azioni su azioni e rimangono incollati agli avversari: +3 alla fine del primo quarto, -8 a metà gara dopo un parziale terribile di 12-2 per Trapani, ancora -6 alla fine del 3 tempo. E’ nell’ultimo parziale che la Leonessa compie un vero e proprio piccolo miracolo: pronti-via e sono da mettere a tabellino tre triple consecutive di Rombaldoni, Stojkov e Ghersetti, che pareggiano i colpi con sei minuti ancora da giocare. Il Palailio se possibile s’infiamma ancor di più. La Centrale risponde colpo su colpo agli avversari e anzi si porta in avanti di 4 punti, ma il Trapani non molla e torna pari a un minuto e poco più dalla fine. I nostri sono più bravi ai tiri liberi: è qui che si decide la gara, nel cui momento cruciale siamo stati più freddi e lucidi.

    Brescia vince la battaglia, ma la serie ancora è lunga. Già domani sera, alle 21, Gara 2. Poi si torna al nord: venerdì (ore 21) e domenica (ore  18) Gara 3 e Gara 4. Il palazzetto dovrà essere pieno: c’è uno scudetto da vincere. E una promoziona da conquistare!

     

    IL TABELLINO

    Shinelco Trapani – Centrale del Latte Basket Brescia Leonessa: 81-85

    Shinelco Trapani

    4 Guarino 11, 5 Gentile ne, 6 Picchianti ne, 7 Evangelisti 11, 8 Cappanni 6, 10 Santarossa 19, 12 Cantagalli 10, 14 Bisconti 10, 17 Tardito 0, 20 Svoboda 14.
    All. Benedetto
     

    Centrale del Latte Basket Brescia Leonessa

    4 Farioli 16, 5 Stojkov 10, 6 Rombaldoni 15, 7 Bushati 13, 8 Rezzano 0, 9 Potì ne, 11 Gergati 14, 12 Ghersetti 13, 13 Crow 4, 14 Maganza 0.
    All. Dell’Agnello

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY