Dopo il voto il centrodestra rischia di perdere anche la Comunità montana della Val Trompia

0
Elezioni comunali
Elezioni comunali

Le elezioni bresciane – in cui il centrodestra ha perso diverse posizioni – potrebbero avere ripercussioni anche sugli assetti della Comunità montana di Valle Trompia. Oggi governata dal centrodestra. L’ente è infatti presieduto Bruno Bettinsoli, sindaco di Lodrino, eletto nel 2009 con una maggioranza piuttosto risicata: 10 voti contro 9, con il decisivo apporto dell’Udc (che esprime il sindaco di Tavernole). Il voto di ieri, però, ha segnato un significativo cambio di rotta. I Comuni di Nave e Bovegno, infatti, sono passati dal centrodestra al centrosinistra. E il rischio che Bettinsoli non arrivi alla scadenza del 2014 è davvero forte.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. A cosa serve la Comunità montana? poltronificio che passa i soldi dalla Regione e dalla Provincia ai Comuni, spesa corrente (non investimenti)per affitti, utenze e stipendi che raggiungono e superano il 30% del bilancio…a casa tutti, competenze alla Provincia……….

  2. Anche se non ne è del tutto convinto. Se non erro,il Direttivo guidato da Bettinsoli Bruno (non Vigilio…..quello amministra l’aereoporto,e ora anche un’autostrada)fu votato da 12 paesi contro 10. Nave e Bovegno votarono a favore. Nave è ora governata dal PD, quindi all’opposizione. Bovegno è governata da una Civica e,al momento, non si conoscono orientamenti sull’ente di Valle. Ammesso che Bovegno passi all’opposizione,l’esecutivo Bettinsoli dovrebbe reggersi su una maggioranza di 10 contro 8.
    Se sbaglio…..correggettemi.

  3. i comuni della Valle Trompia sono 18.
    10 sostengono Bettinsoli (Lumezzane, Villa , Collio, Tavernole, Marcheno, Irma, Marmentino, Caino, Polaveno,Lodrino).
    8 sono all’opposizione (Sarezzo, Gardone, Concesio, Nave, Bovezzo, Bovegno, Pezzaze, Brione).
    Mi pare dura per Bettinsoli governare una Comunità Montana senza i comuni importanti come Sarezzo, Gardone, Concesio, Nave.

  4. Bettinsoli Bruno ha la maggioranza. Non avrà l’appoggio di comuni popolosi ma l’alleanza Lega-PDL può contare sull’appoggio (e i finanziamenti) di Regione e Provincia. Rientrate le dimissioni del Sindaco di Caino,non ci son più problemi per Bruno Bettinsoli. Concluderà la legislatura….sempre che non si aprano per lui le porte di ben più importanti palazzi. Si vocifera di una poltrona a Roma. Ma il Nostro accetterà?Diceva il vecchio Boni,meglio primi a BS che uno dei tanti a Roma.

LEAVE A REPLY