Torna Brescia con Gusto, 5 menù per scoprire la città

    0

    Undicesimo compleanno per "Brescia con Gusto". La Condotta Bresciana di Slow Food, con il patrocinio di Comune e Provincia di Brescia-Assessorato Agricoltura, Agriturismo e Alimentazione, ripropone l’evento che ha ormai conquistato i consumatori sensibili al rispetto dell’ambiente, della biodiversità e del buon gusto. Tante le novità di quest’anno, a partire dal percorso vegetariano, in cui protagoniste delle portate sono le eccellenze dell’agricoltura bresciana.

    L’appuntamento con gli itinerari del gusto è venerdì 10 giugno dalle 19.30 alle 23.00. Obiettivo della manifestazione è promuovere un movimento per la tutela ed il diritto al piacere, valorizzando e favorendo l’incontro tra quegli operatori del settore agroalimentare che, in linea con i principi di Slow Food, propongo prodotti “buoni, puliti e giusti”, ovvero piacevoli, creati nel rispetto della salute dell’ambiente e delle persone.

    Quest’anno, sono 105  le realtà coinvolte, tra produttori, ristoratori, cantine, pasticcerie, caffè,  selezionati da Slow Food, che partecipano gratuitamente alla realizzazione dei percorsi, costituendo una vera e propria filiera produttiva virtuosa.  I ristoratori, infatti, elaborano dei piatti preparati con le materie prime offerte dai produttori; ad ogni piatto, poi, è abbinato uno dei vini offerti dalle cantine partecipanti.

     

    5 percorsi-menù si concentrano nel cuore di Brescia, tra largo Formentone, piazza della Loggia e piazza Vittoria, passando per i portici di via X giornate. Protagonista di molti percorsi sarà anche Buonissimo, l’arcipelago del gusto, in cui saranno allestite diverse postazioni. Cuore della manifestazione è Piazza della Loggia, dove i 1000 partecipanti si ritroveranno prima di iniziare il percorso prescelto alla scoperta dei cibi e dei vini riservati loro lungo le 8 tappe. Ogni portata è accompagnata da un calice di vino, per un totale di circa  6/7 vini per percorso.

    Per partecipare, è sufficiente scegliere il menù-percorso più vicino ai propri gusti ed acquistare la relativa cartella al costo di  40,00 euro (35,00 euro per i soci Slow Food). Con la cartella, si riceverà un kit d’assaggio che comprende il calice da degustazione, il porta bicchiere e le stoviglie in materiale compostabile.

    Da lunedì 30 maggio si possono consultare gli itinerari sul sito www.slowfoodbrescia.it.

    Le cartelle saranno in prevendita, invece, a partire da martedì 31 maggio presso:

     

    • l’Ufficio Informazioni Turistiche in Piazza della Loggia 6/B (tel. 030 2400357, da lunedì a venerdì dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 13.45 alle 18.00; sabato dalle 10.00 alle 12.30);
    • a mezzo bonifico bancario anticipato (entro martedì 7 giugno), ritirando la cartella la sera dell’evento al desk Slow Food in Piazza della Loggia (coordinate bancarie: BCC Agrobresciano agenzia Brescia Volta – IBAN: IT21P0857511202000000171024, specificando nella causale l’itinerario prescelto e inviando copia dell’avvenuto pagamento via fax o mail alla segreteria organizzativa akòmi).

     

    Dal sito, sarà possibile anche accedere al servizio di PayPal con carta di credito, ritirando la cartella la sera dell’evento al desk Slow Food in Piazza della Loggia Le cartelle si potranno anche acquistare (se ancora disponibili) la sera stessa dell’evento, al desk Slow Food in Piazza della Loggia. 

     

    Quest’anno la manifestazione è ancora più all’insegna dell’ecologia: tutti i piatti e le posate distribuite ai partecipanti sono in materiale compostabile. Nel tradizionale kit che viene consegnato all’acquisto delle cartelle, i partecipanti troveranno anche le stoviglie, che dovranno conservare per tutto l’itinerario. 

    Numerosi gli eventi collaterali. Dalle 20 alle 24 sarà aperta la chiesa di San Giorgio: tra una portata e l’altra, i partecipanti potranno visitare la chiesa, recentemente restaurata, situata nell’omonima piazzetta San Giorgio, in via Gasparo da Salò. Il monumento duecentesco, dopo essere rimasto chiuso al pubblico per molti decenni, è stata restaurata all’inizio del 2010 dalla Provincia. All’interno, si possono ammirare affreschi barocchi del 1500 accanto a decorazioni pittoriche ducentesche. La chiesa rivivrà quindi duranta la serata, grazie alla disponibilità dei volontari del Touring Club di Brescia che si occuperanno di accogliere i visitatori.

    Cultura e musica nella serata di "Brescia con Gusto". Dalle 19, in piazza della Loggia, si apre la roulotte di “Le balluche de la saugrenue”: in esclusiva nazionale dalla Loira, il gruppo si esibisce in un concert-bal, formula che mira a coinvolgere il pubblico in danze conviviali e festose. Nel chiostro di San Giuseppe suoneranno invece “The Dada Swingin’ Trio”; il duo “Mirko e Malò” sarà all’ingresso di Buonissimo; in piazza del Mercato si esibiscono, infine, gli “Affinity of Souls – flute quartet”.

     

    Quest’anno “Brescia con Gusto” si propone un doppio obiettivo di solidarietà. Parte del ricavato della manifestazione sarà infatti destinato a sostenere il progetto Mille Orti, con cui la Fondazione Slow Food per la Biodiversità vuole realizzare degli orti in tutte le comunità africane di Terra Madre. Gli orti saranno coltivati secondo tecniche sostenibili, con varietà locali e secondo i principi della consociazione fra alberi da frutta, verdure ed erbe medicinali. Ciascun orto sarà inoltre gestito dalle comunità locali e dai laureati dell’Università di Scienze Gastronomiche. Un’altra parte del ricavato sarà invece destinato a sostenere i produttori di “Brescia con Gusto” che parteciperanno anche al  mercato dell’11 giugno al Parco dell’Acqua: all’interno della cartella, i partecipanti troveranno un buono sconto di 3 euro da spendere agli stand dei produttori.

     

    Main sponsor dell’iniziativa è BCC Agrobresciano, che ha contribuito alla realizzazione dell’iniziativa insieme agli sponsor tecnici: Centrale del Latte, Acqua Maniva – Gruppo Dosso Alto spa, Caffè Agust, Panificio Confortini, Tedeschi Grandi Cucine Forniture Alberghiere, Ecoeurovet, Cerve spa, Antica Cascina San Zago e Jolly Garden.

     

     

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. Diteci quanto è destinato in beneficenza, perché, visto il costo, un conto è se vanno 20 o 25 euro, un altro conto è se ce ne va uno.

    LEAVE A REPLY