A maggio inflazione ferma. E non è una buona notizia

    0

    Il forte incremento congiunturale registrato negli ultimi sette mesi a Brescia rallenta fortemente, tanto che la variazione di maggio risulta nulla. Un segnale anche del fatto che la ripresina dei mesi scorsi si è fermata. In calo i capitoli: Trasporti (tasso congiunturale al -0,6% con cali consistenti delle tariffe aeree e aumenti di tariffe ferroviarie, autolinee extraurbane, noleggi auto e listini auto e moto), Ricreazione Spettacolo e Cultura (partite di calcio e comparto giochi e svago), Servizi Sanitari e Spese per la Salute (farmaci di fascia A in calo), Abitazione Acqua Energia Elettrica e Combustibili (calo del prezzo del gasolio da riscaldamento, invariate le altre tariffe) e il capitolo Bevande Alcoliche e Tabacchi. Sono in crescita, al contrario, solo due capitoli: Servizi Ricettivi e di Ristorazione (primi aumenti della stagione estiva per i servizi ricettivi) e il capitolo Prodotti Alimentari e Bevande Analcoliche (all’interno del quale troviamo aumenti per i prodotti di ortofrutta di stagione, zucchero, prodotti ittici, inscatolati, bibite e caffè). Registrano variazione congiunturale nulla tutti gli altri capitoli. Il tasso tendenziale è del +2,5%. Rallentano leggermente le previsioni di trend inflativo.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    LEAVE A REPLY