Città e provincia flagellate da pioggia e grandine. E non è finita

    0
    Bsnews whatsapp

    Un violento, per fortuna non troppo, temporale carico di pioggia ha accolto ieri i bresciani di ritorno dal ponte del 2 giugno ed ha tagliato ha metà la domenica di chi è rimasto a casa.

    Fino al primo pomeriggio da Brescia in su, fino alla seconda parte del pomeriggio invece verso sud, è stata una bella giornata con un sole caldo che ha fatto venire voglia alla gente di uscire da casa. Pochi quelli che si sono spinti sino al lago o in montagna, e per tutti non è stata una buonissima idea. Dalle 15.30 praticamente tutte le strada di alta percorrenza della provincia erano intasate di auto, in coda sotto la pioggia. La situazione è peggiorata sensibilmente verso le 18, e con essa i disagi: cantine allagate in Franciacorta, fiumi straripati nella Bassa, un paio di auto bloccate nei sottopassaggi (con i vigili del fuoco costretti ad intervenire per tirere in salvo due automobilisti rimasti intrappolati nell’abitacolo, con le portiere che non si aprivano e l’acqua che arrivava ai finestrini). In Franciacorta è arrivata anche la grandine, fortunatamente i chicchi erano piccoli e non si registrano danni alle viti.

    In Castello è stata annullata la rievocazione medievale, troppo abbondante la pioggia caduta, il parcheggio era colmo d’acqua.

    Non ci attendono buone notizie per i prossimi giorni: almeno fino a mercoledì sono previsti temporali e forti acquazzoni. Sotto controllo i maggiori corsi d’acqua.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    UN COMMENTO

    RISPONDI