Siti Internet in esaurimento? Nasce il nuovo protocollo “IPv6”

    0

    Il nuovo protocollo Internet IPv6 e le grandi opportunità di competitività e business per le imprese. Sono questi i temi al centro di un incontro in programma lunedì 13 giugno a partire dalle 17 nella sala Biblioteca della facoltà di Economia dell’Ateneo bresciano (via San Faustino, 74/B – Brescia). L’iniziativa, promossa dal Centro Studi di Economia Bancaria e Monetaria dell’Università diretto da Franco Spinelli, con “gogo6 inc.” e “Innovazione & Esperienza”, intende far luce sul passaggio al nuovo standard di Internet, quello basato appunto sul protocollo IPv6, dall’attuale standard IPv4.

    Una fase di cambiamento particolarmente rilevante della quale tuttavia fino ad ora si è parlato poco, malgrado i possibili conflitti, con i relativi disagi per utenti e aziende, che potrebbero sorgere durante il periodo di “convivenza” dei due protocolli. I vecchi indirizzi IPv4 dei siti, in tutto 4,3 miliardi di identificativi numerici, si sono infatti esauriti a gennaio. Oggi sta entrando in gioco l’IPv6, che renderà possibile la creazione di un numero infinitamente superiore di indirizzi web.

    Tuttavia, ci sarà un periodo di convivenza dei due standard e mancando una data certa per lo “switch-off” dell’IPv4 i grossi provider non hanno fretta di migrare. Servirà tempo prima che la base installata di network esistenti, basati sullo standard ordinario IPv4, sia sostituita da nuove infrastrutture IPv6. Un secondo problema è l’incompatibilità dei due standard: oggetti targati IPv4 non sono compatibili con quelli di ultima generazione IPv6.   

    Ma al di là delle possibili difficoltà, l’adozione dell’IPv6 consentirà un aumento pressoché illimitato della capacità di trasmettere informazione, rendendo Internet una “rete di oggetti” (la cosiddetta “Internet delle cose”), che possono interagire direttamente tra loro in piena visibilità. Le aziende avranno così accesso a nuovi servizi di informazione e potranno essere più competitive sui mercati. Di tutto questo si parlerà dunque nell’incontro di lunedì in Università, che sarà aperto dal direttore del Centro Studi di Economia Monetaria e Bancaria, Franco Spinelli, cui seguirà l’intervento di Matteo Bertozzi, responsabile del mercato di Europa e Russia di “gogo6 inc”. 

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY