Via Rodi: il bando per la gestione passa da 28 anni a 2

    0

    Niente più super-bando della durata di 28 anni, bensì un mini-bando della durata di un paio di anni, e poi una nuova gara, in contemporanea con quella per il nuovo impianto di Mompiano (che però viene pronto già fra un anno).

    Cambia radicalmente la strategia della Loggia per quanto riguarda l’aggiudicazione dell’impianto natatorio di via Rodi, sede della società Systema. Ieri durante il Consiglio Comunale l’assessore allo Sport Massimo Bianchini ha spiegato la decisa virata che la maggioranza avrebbe meditato di compiere: accantonare l’idea del bando da 28 anni, studiato (a lungo) per consentire alla società che si fosse agguidicata la gara di compiere gli interventi strutturali e di impiantistica e nel tempo coprire gli investimenti effettuati.

    Cosa succederà dunque? Fra poco, a fine giugno, scade il vecchio appalto. Verrà prorogato sino a settembre, quando ne verrà emesso uno nuovo della durata di due anni, in modo che scada quando scadrà anche il primo appalto annuale per la gestione della nuova piscina di Mompiano, pronta nel 2012 in modo da consentire di emettere poi, nel 2013 due bandi in contemporanea, che avranno la stessa scadenza.

    Ma se le motivazioni del cambio di rotta sono queste viene spontanea una domanda: perché non fare, a settembre, un bando annuale per via Rodi e aspettare così l’inaugurazione di Mompiano nel 2013?

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY