Fissato il prezzo del biglietto della metro: costerà 1,20 euro

    0

    1.90? 1.40? No, "solo" 1,20. Tanto quanto l’attuale costo del bus. Certo una buona notizia per chi utilizzerà la metropolitana leggera di Brescia, a partire dal 2013, un po’ meno invece per chi non la utilizzerà visto che i soldi se non entreranno dai biglietti entreranno comunque da qualche altra parte, ma sempre dalle tasche dei cittadini, anche quelli che non utilizzeranno la metro.

    Ieri la Commissione Metrobus presieduta da Nicola Gallizioli ha fatto chiarezza attorno a questo punto. Se pareva tramontata l’ipotesi di far pagare 1.90 a biglietto, tra l’altro espressamente vietato dal regolamento regionale, la cifra di 1.40 pareva la più probabile. Invece si è deciso di contenere il costo a 1.20, per non scoraggiare i possibili viaggiatori e dissuaderli definitivamente. Morale: mancheranno all’appello ogni anno, a partire dal 2013, un sacco di soldi. Ipotizzando un traffico annuale di circa 7 milioni di passeggeri per la sola metro, con il biglietto a 1.20 e senza un contributo aggiuntivo da parte della Regione, con i costi di gestione complessivi per la Loggia che si attesterebbero a circa 35 milioni l’anno (spese più interessi passivi dei mutui), vuol dire che da qualche parte si dovranno far saltar fuori.

    Per ora nessuno in Loggia smentisce la voce di una possibile addizionale Irpef dello 0.2%, che porterebbe in cassa 6 milioni l’anno.

     

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. Grazie Corsini per averci lasciato in eredità un’opera gigantesca e inutile per una città come Brescia che rischia di mandare in bancarotta la nostra città!! Grazie per aver pensato a un’opera che peserà sui conti dei nostri figli e dei nostri nipoti! Grazie!!!

    2. UN’ALTRA PUGNALATA ALLE SPALLE. IO NON LA VOLEVO, IO STO PAGANDO DA TEMPO, IO PAGHERO’ FIN CHE VIVRO’!!! GRAZIE AMMINISTRATORI DI QUESTA EREDITA’. DIO VI RENDERA’ MERITO!
      (SPERO)

    3. certo, ad inaugurarla ci sarà Paroli perché è lui che deve inventarsi come far quadrare i conti di quest’opera insensata! E io pago!! Grazie Corsini, anche da parte dei miei futuri nipoti…

    4. La scelta di fissare il prezzo del biglietto a 1,20 euro mi sembra demagogica. E’ acclarato che il bestione della metro ci costerà 30-35 milioni all’anno. Se si fosse fissato il costo a 1,40 il costo sarebbe ridotto di circa 8 milioni di euro. Ciò vuol dire che la metro la paga di più chi non la usa. In secondo luogo fissare il costo a 1,20 vuol dire non diventare impopolari e riuscire a anche a dare badilate a Corsini addossandogli tutte le colpe del buco finanziario. Scelta comprensibile e badilata meritata da Corsini, ma poco lungimirante. Vedrete che dopo sei mesi la nuova giunta aumenterà immediatamente il biglietto

    5. E la chiamano metropolitana LEGGERA! E’ la tragedia più PESANTE
      che Brescia abbia avuto negli ultimi 60 anni. La seconda tragedia è che nessuno pagherà per questo colossale errore, anzi continueranno a pagare quelli come me con per due volte avevano detto NO a questa calamità! Corsini, pregherò sempre per lei!

    6. No scusi Andrea, per rientrare dai costi il biglietto dovrebbe essere di 1,90 euro…già 1.20 è tantissimo per una metropolitana studiata per attraversare da nord a sud la città (insensata9…si pensi che a Milano un biglietto costa 1 euro e si puo’ circolare su tutte le linee…è gravissima le leggerezza ustaa per approvare questo progetto da parte dei precedenti amministratori…questo SI che signofica usare allegramente e poco disiplinatamente i soldi pubblici!

    7. allora…Corsini sarà anche stato un bravo sindaco e un politico di razza, ma la sua eredità è disastrosa: ha svenduto quel gioiellino di a2a ai milanesi e ci ha lasciato sul groppone una metropolitana che nessuno sa come pagare!! questi sono due macigni enormi che non possono non pesare sul giudizio storico-politico di Corsini

    8. Sono d’accordo con Lei, ma i numeri sono questi. Che si paghi col biglietto o con l’addizionale Irpef o con minori servizi o con minori investimenti, in ogni caso la paghiamo noi. Non ci sono scappatoie.

    9. Purtroppo, dati per scontati gli errori di corsini, il continuare a rivangare nel passato non ci porta alcuna consolazione pratica. Occorre guardare oltre. La metro potrà funzionare dignitosamente se funzionerà come sistema integrato perfettamente con gli altri mezzi pubblici di superficie, con il sistema delle ciclabili, con i posteggi di interscambio, con importanti poli di uffici pubblici sul percorso. Però spostano gli uffici di via Marconi, realizzano (molto forse) un posteggio sotto il castello, rinunciano ai posteggi di interscambio, realizzano la nuova sede comunale lontano dalla metro ecc…. ecc… Se Corsini ha commesso errori enormi questi non vogliono essere sicuramente da meno!!

    10. Ma quando si è fatto il referendum sulla metropolitana, gli attuali amministratori da che parte stavano? Solo la lega era contraria!!! Facile dire che è colpa di Corsini…

    11. …..Niente di più falso che solo la Lega fosse contraria…visto che oltre il 40% dei cittadini bresciani si recarono alle urne per votare contro la metropolitana e…dato i numeri non mi risulta che la Lega abbia così tanti consensi a Brescia

    12. Si parla di posizione presa dalle forze politiche. Ovvero delle dichiarazioni pubbliche fatte da quelli che siedono in consiglio comunale, come amministratori o come opposizione. Mi riferisco, ad esempio, a Paroli, ex assessore all’urbanistica di Corsini (per chi avesse la memoria corta…)

    13. Corsini avrà anche sbagliato ma come dice Andrea ora sarebbe più utile capire come fare a far funzionare bene la metro e coprirne i costi. Io continuo a pensare che sarebbe utile concentrare sulla metro tutte le risorse, mettendo da parte i vari progetti strampalati (cubo bianco, parcheggio sotto il castello, parco dello sport, sede unica…)

    LEAVE A REPLY